Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 73 - Solo Orizzonti parla italiano nella Mostra


Presentata la 73ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica: Orizzonti la sezione del Festival che ospita pi film italiani. 6 su 35 sono opere di registi italiani.


VENEZIA 73 - Solo Orizzonti parla italiano nella Mostra
"Liberami" di Federica Di Giacomo, "Il pi grande sogno" di Michele Vannucci, opera prima che concorre anche per il Leone del Futuro, "Stanza 52" di Maurizio Braucci, "Molly Bloom" di Chiara Caselli, "Colombi" di Luca Ferri e "Good News" di Giovanni Fumu sono i titoli delle pellicole ospitate in Orizzonti, la sezione pi innovativa e attenta ai nuovi linguaggi cinematografici del Festival.

E se nella sezione Concorso gli Stati Uniti, con ben sette pellicole, sono il paese pi rappresentativo, l'Italia si riprende la sua rivincita nella sezione Orizzonti, dove con sei pellicole il paese pi selezionato. Come per ha precisato Alberto Barbera, Direttore della Mostra, dei 126 film italiani pervenuti per le selezioni "sono stati selezionati solo quelli pi coraggiosi e nuovi che segnano il tentativo delle opere italiane di uscire dagli schemi del cinema da botteghino in controtendenza con le scelte delle produzioni italiane di questi ultimi anni, che hanno, invece, puntato pi sulla quantit che non sulla qualit".

Le tematiche delle pellicole italiane presenti in Orizzonti, in linea con la scelta editoriale del festival, ruotano intorno ai grandi temi filosofici, esistenziali ed universali e, in particolare, sulle responsabilit morali degli individui di fronte ai drammi e ai traumi. Come, ad esempio, il cortometraggio "Stanza 52" di Maurizio Braucci, gi coautore di sceneggiature di film come "Gomorra", "Reality" e "Bella e Perduta", con Vincenzo Modica, coprodotto da Avventurosa e RaiCinema, che affronta il tema della morale cristiana: "la compassione" - ha dichiarato il suo autore Maurizio Braucci - " la base della moralit, ma spesso non riusciamo a perdonare a noi stessi n agli altri perch lo dimentichiamo. Ho voluto raccontare questo tema con leggerezza, firmando sempre da vicino l'attrice per mettere in luce il duro lavoro del personaggio e i suoi sentimenti di piet e di speranza malgrado il dolore che la vita pu dare".

Anche per questa edizione, dedicata ai maestri Abbas Kiarostami e Michael Cimino, Orizzonti sfrutta le potenzialit di internet ampliando il numero dei fruitori con la sala web: molti dei film potranno, infatti, essere visti in contemporanea con la proiezione veneziana.

Infine, l'attrice Valentina Lodovini sar l'unica presenza italiana nella giuria internazionale, che assegner ben sette premi, tra cui il Venice Short Film Nomination for the European Film Awards.

29/07/2016, 16:42

Alessandra Alfonsi