Sudestival 2020

Note di regia di "A tempo debito"


Note di regia di
Uno portato a pensare che i film ambientati in carcere parlino di carcere, di sbarre, di violenza, di soprusi. Da un documentario ambientato in carcere ci si aspetta di vedere il lato oscuro di un luogo, di sentire parlare i detenuti sulla libert o sulla presunzione di innocenza. Tutto ci comprensibile, anche confortevole come esperienza di spettatore allenato. Eppure A tempo debito ha molto poco di tutto ci. Chi vorr vederlo dovr essere disposto ad uscire dalla sala facendosi delle domande scomode. Non sul carcere, ma su se stesso. 82 minuti che cambiano la prospettiva. Almeno un po.

Christian Cinetto