CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

BIANCO DI BABBUDOIU - Due settimane per non perdere tutto


Ambientato in Sardegna, il film ruota attorno al trio "Pino e gli Anticorpi" noto in tv per la partecipazione a Colorado Caffè, composto da Stefano Manca, Michele Manca e Roberto Fara. I tre fanno di tutto per non finire sul lastrico, ma quando tutto sembra perduto arriva il regalo del "babbo morto". Nel cast Caterina Murino e Dario Cassini con la partecipazione di Benito Urgu. Al cinema da giovedì 17


BIANCO DI BABBUDOIU - Due settimane per non perdere tutto
"Bianco di Babbudoiu"
Operazione tutta sarda questa diretta da Igor Biddau e scritta da Michele Manca, Stefano Manca, Nicola Alvau, con la collaborazione di Roberto Fara, Dario Tiano. Operazione che si basa su Film Commission e sponsor privati ma anche sulla notorietà televisiva dei tre interpreti principali, i Manca e Fara, e sulla fama internazionale di Caterina Murino, di ritorno nella terra d'origine.

Una storia di fratelli che rimangono con un grosso debito da saldare entro due settimane, altrimenti tutte le loro proprietà e la loro vita andranno pignorate dalla banca. La storia ruota attorno alle peripezie dei due fratelli e del cognato (interpretati dal trio "Pino e gli anticorpi" scioltosi nel 2015) che, in una Sardegna tra jet set e baretti della Barbagia, si dimostra terreno fertile per scenette e battute in lingua.

Ma quello che non funziona in "Bianco di Babbudoiu" (Il Bianco di tuo padre), è il collante tra le varie scenette, gli episodi e il profilo dei personaggi, affidato più alla notorietà e ai tormentoni televisivi degli interpreti che ad una vera e accurata caratterizzazione.

Un film comico in cui praticamente mai scoppia la vera risata, una volta perché "telefonata" un'altra perché priva del giusto ritmo o della battuta decisiva. Il trio che a Colorado caffè fa sganasciare, ma solo in controcampo, il pubblico presente, al cinema fa fatica a funzionare, con personaggi e storia che non trovano uno sviluppo credibile e conseguente e il ritmo che si perde dietro a sottostorie mal sviluppate e a situazioni apparentemente ingiustificabili.

Il film uscirà in sala con Lucky Red il 17 marzo prossimo

08/03/2016, 18:44

Stefano Amadio