CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Carlo Lavagna: "Arianna nasce da tante storie diverse"


Il regista ha presentato "Arianna" al cinema Fratelli Marx di Torino


Carlo Lavagna:
Lavagna, Bertani e Salsa - Foto di Carlo Griseri
Carlo Lavagna, autore e regista; Carlo Salsa, co-sceneggiatore; Tommaso Bertani, produttore: sono stati loro tre ad accompagnare al cinema Fratelli Marx di Torino nel pomeriggio di domenica 27 settembre la proiezione del loro "Arianna", reduce dagli ottimi riscontri ricevuti alla Mostra del Cinema di Venezia e da giovedì 24 in sala in tutta Italia.

"Il film - ha raccontato il regista - è nato da una serie di sogni che feci diverso tempo fa, sogni ricorrenti in cui ero una donna molto più grande di me. La domanda sull'identità mi è rimasta dentro a lungo, perché si nasce in un modo oppure in un altro, e si è trasformata nel desiderio di indagare questo soggetto".

Lavagna ha approfondito a lungo la conoscenza dell'argomento: "Ho vissuto per diversi anni negli USA, e lì ho conosciuto le prime associazioni di persone intersex, gruppi che si stavano formando in quegli anni. Ho anche incontrato molte persone in questa situazione, e 'Arianna' nasce dalla fusione dei racconti di tutti loro".

Ruolo chiave nella storia e nello sviluppo del film è quello dei genitori della ragazza. "Non sentivamo in fase di scrittura l'esigenza di criticarli: loro in fondo sono conformi ad un'idea che è a monte, che riguarda la società e cosa significa essere diversi. Una società che omologa e costringe - quasi involontariamente - tutti a uniformarsi".

28/09/2015, 15:00

Carlo Griseri