-D30
I Viaggi di Robi

FILM IN TV - I consigli di CinemaItaliano per mercoledì 6/5


FILM IN TV - I consigli di CinemaItaliano per mercoledì 6/5
Su Rai Storia due documentari italiani recenti da (ri)vedere: alle 17.10 iniziamo con "Togliatti(grad)" di Palombini e Schiavi.
Sinossi: Togliattigrad, città simbolo dell’incontro tra due visioni del mondo in totale contrasto; da una parte la Fiat di Torino, simbolo del capitalismo e del blocco anticomunista e dall’altra l’Unione Sovietica, icona dell’opposizione socialista al modello economico occidentale. Grazie al racconto dei testimoni diretti, partecipiamo ad un’epopea in cui il sogno di un’industrializzazione controllata e l’inquadramento e la gestione attenta delle vite dei lavoratori, rendono queste due visioni sorprendentemente coincidenti. Nel cuore ghiacciato della steppa russa riviviamo i 36 mesi della costruzione di una città da 400.000 abitanti attorno ad una fabbrica da 600.000 auto l’anno. Italiani, russi, francesi e tedeschi si ritrovano accomunati in un unico intento tra amicizie, dissapori, amori riusciti ed altri falliti. Generazioni di creativi e tecnici disegnavano, progettavano e realizzavano automobili diventate, attraverso gli anni, veri e propri gioielli di design e tecnologia. Oggi, con la fine dell’impero sovietico e l’affermarsi dell’economia globale, essi sono stati irrimediabilmente soppiantati da un sistema più efficace e più deciso nell’affrontare un nuovo modello di sviluppo e di organizzazione del lavoro. La LADA e lo stabilimento AUTOVAZ, un tempo vettori di un’impresa epica unica nella storia italiana, oggi issano bandiera francese. Sono ormai controllate della Renault e quel sogno italiano sembra essersi dissolto per sempre.

Alle 22.50 tocca invece a "Pietramare" di Viola e Vitellaro.
Sinossi: La chiusura delle cave di pietra pomice di Lipari ha lasciato a casa settanta persone, tagliate fuori dal circuito economico dell’isola. Ma non ha potuto cancellare la memoria di un’intera comunità che alla pomice rimane legata da ricordi familiari, esperienze personali, immagini, tradizioni. Nel 2000 Lipari è stata inserita nell’elenco dei siti ‘Patrimonio dell’umanità’ stilata dall’Unesco. Eppure quello che doveva essere un incentivo alla rinascita economica e turistica dell’isola si è trasformato in un boomerang capace di mettere a dura prova la resistenza degli isolani. La raccomandazione dell’Unesco – ignorata dalle due aziende che scavavano la pomice – di interrompere lo sfruttamento delle cave per tutelare il cono vulcanico di monte Pilato, nel giro di due anni ha comportato il sequestro di magazzini, attrezzature e macchinari e di fatto l’interruzione degli scavi, senza che alcuna riconversione dei siti e dei lavoratori sia stata neppure tentata.

Due proposte notturne: alle 0.50 su La7D "Cronaca di un amore" di Michelangelo Antonioni, alle 4.40 invece "Gli sfiorati" di Matteo Rovere è in programma su Rai Movie (canale 24).
Sinossi: Un padre in comune: è questa l'unica cosa che unisce Méte e Belinda. Lui giovane ed esperto grafologo, innamorato del carattere di ogni essere umano nascosto dietro la scrittura. Lei adolescente inafferrabile, in bilico tra consapevolezza e scoperta di sé. Non si sono praticamente mai visti, ma se adesso sono costretti a passare sotto lo stesso tetto la settimana che precede il matrimonio dei propri genitori, allora è forse arrivato il tempo di incontrarsi, o di perdersi definitivamente. Sullo sfondo c'è una Roma caotica e inattesa, carica di sensazioni e sorprese, e intorno a loro amici in movimento continuo, e adulti sempre alla ricerca dei propri sogni. È l'energia che gli Sfiorati spargono per la città, eroi di una generazione che ha avuto tutto, senza mai afferrare niente davvero: per sorridere, ridere e riflettere, su una certa confusione dell'oggi.

06/05/2015, 08:00

Carlo Griseri