FilmdiPeso - Short Film Festival

QUANDO DAL CIELO - Alla fine è la musica


Per Wenn Aus Dem Himmel, (Quando dal cielo) di Fabrizio Ferraro, dal 16 aprile nelle sale, è prevista una proiezione speciale a Roma, il 15 aprile all'Eden.


QUANDO DAL CIELO - Alla fine è la musica
"Quando dal Cielo" di Fabrizio Ferraro
“Filmare la musica è molto difficile: l'unica possibilità per tentare di rilanciare il senso del vedere che si sta spegnendo è quella di entrare dentro la stessa musica”.
È accaduto in " Wenn Aus Dem Himmel (Quando dal cielo)" il documentario del regista Fabrizio Ferraro dove si racconta l’incontro tra i più importanti musicisti jazz, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura per registrare l’album “In Maggiore”, sotto la supervisione dello storico produttore della ECM, Manfred Eicherlugo. A dare il titolo al disco, uscito il 20 marzo del 2015, il brano originale di Fresu che conclude l’album con una serie di intervalli maggiori.

“La scelta dei musicisti è nata da una relazione umana. Si fa cinema anche per passare il tempo con le persone con cui si sta bene”. Precisa il regista che per tre anni ha seguito il trombettista sardo e il bandoneonista marchigiano nel percorso preparatorio al disco. Sino all’Auditorium della RSI a Lugano dove di fronte ad una sala vuota si sono svolte le registrazioni in presa diretta senza alcuna interferenza da parte del regista.

Il risultato è un’esplorazione suggestiva delle possibilità che ha il suono di formare delle immagini direttamente nella mente dello spettatore attraverso l’ascolto del processo di formazione e realizzazione delle idee musicali. Tra conflitti, interruzioni, attese, registrazioni e silenzi, che però tali non sono, perché c’è sempre la centralità del suono che diventa qualcosa di fisico, visibile e in continuo movimento.

Il film unico nel suo genere tenta un approccio armonioso al cinema e alla musica dove quest’ultima non si trova più al servizio delle immagini ma si trasforma in segni visivi che tracciano il percorso artistico dei due musicisti. Per evocare e raggiungere un pubblico che il regista vorrebbe parte attiva del momento creativo, della ricerca del suono ideale. “Il nostro piccolo e silenzioso canto interiore in un mondo di crescente rumore e pressione acustica”, conclude Fresu che per il cinema ha anche scritto recentemente le musiche di 'Calcolo infinitesimale', con Stefania Rocca.

15/04/2015, 09:08

Monica Straniero