Sudestival 2020

RETE DEGLI SPETTATORI - I film del 2015


Due giurie, una composta da critici cinematografici e una composta dai quattro maggiori Festival di ricerca italiani hanno indicato i titoli della selezione.


RETE DEGLI SPETTATORI - I film del 2015
La Rete degli Spettatori, giunta al suo quarto anno di attivit, unassociazione culturale indipendente che si prefigge lobiettivo di promuovere film italiani di qualit, di organizzare incontri tra autori e pubblico nelle sale cinematografiche e nelle scuole, di sostenere la comunicazione attraverso nuovi canali e piattaforme. Grazie al lavoro di capillare approfondimento svolto in questi anni, oggi la Rete degli Spettatori un punto di riferimento per tutte quelle realt che privilegiano la ricerca di nuovi linguaggi e tematiche, per le produzioni indipendenti, per i documentari di creazione. La politica culturale della Rete degli Spettatori nasce da un continuo confronto con tutti gli attori della filiera cinematografica -autori, produttori, distributori, esercenti, e spettatori - per meglio sostenere il cinema italiano. I film su cui la Rete degli Spettatori svolge la propria mission sono selezionati da una giuria di esperti di cinema che lavora in completa autonomia.
Anche questanno la Rete degli Spettatori, in accordo con lassociazione 100autori, ha individuato i nomi di una giuria, competente e autonoma, di critici cinematografici che, dopo varie discussioni e votazioni, ha presentato una rosa di film e di documentari italiani per la Selezione 2015.

La Giuria composta da: Fulvia Caprara, giornalista e critica cinematografica de La Stampa, Steve Della Casa, giornalista, critico cinematografico, ideatore e autore di Hollywood party in onda su Radio3, Michela Greco giornalista e critica cinematografica freelance (Leggo, Ciak, Cinecitt News), Anna Maria Pasetti giornalista e critica cinematografica de il Fatto Quotidiano e Mario Sesti giornalista e critico cinematografico, tra i curatori e ideatori del Festival del Cinema di Roma, ha selezionato 13 opere rispondenti ai seguenti requisiti: film prodotti, usciti in sala o presentati a festival da novembre 2013 a novembre 2014; film distribuiti in sala con un numero di copie non superiore alle 150; opere di qualit che si prestino a rappresentare diverse caratteristiche e identit del nostro paese; opere che per il loro valore artistico e culturale, a giudizio della commissione, meritano un ulteriore sostegno promozionale presso esercenti e spettatori.

La Selezione 2015 vede 11 film di finzione e 2 documentari: "Anime nere" di Francesco Munzi; "Belluscone, una storia siciliana" di Franco Maresco; "Buoni a nulla" di Gianni Di Gregorio; "Fino a qui tutto bene" di Roan Johnson; "Incompresa" di Asia Argento; "Last summer" di Leonardo Guerra Sragnoli; "N-capace" di Eleonora Danco; "La nostra terra" di Giulio Manfredonia; "I nostri ragazzi" di Ivano De Matteo; "Sar un paese" di Nicola Campiotti; "Senza nessuna piet" di Michele Alhaique; "La zuppa del demonio" di Davide Ferrari; "La scuola destate" di Jacopo Quadri;
Alla selezione dei critici cinematografici si affianca lopera indicata dalla giuria dei Festival - FilmMaker, Festival dei Popoli, Festival di Torino e [email protected]: il documentario "Sullanarchia" di Bruno Bigoni.

La Rete degli Spettatori sta preparando per il mese di marzo una giornata di approfondimento e confronto con le varie realt della filiera cinematografica, per riflettere sulla situazione del cinema di qualit.

03/03/2015, 18:17