Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

OBSOLETE IMPRESSIONS - La resistenza alla tecnologia


La storia di Jesus Maria Grulln e della sua tipografia, che "sopravvive" nonostante l'avanzare dell'era digitale.


OBSOLETE IMPRESSIONS - La resistenza alla tecnologia
"Obsolete Impressions" di Alessandro Focareta e' il ritratto di Jesus Maria Grulln che lavora da pi di 30 anni nella sua tipografia assieme a pochi collaboratori e alle sue instancabili macchine. Nonostante sia arrivata l'era digitale dell'editoria, il suo fedele gruppo di lavoratori non abbandona Jesus, che ci parla in prima persona della sua resistenza quasi folle nel rinnovare le propie macchine da stampa. Nelle parole del titolare della tipografia nasce quasi il desiderio di creare una simbiosi tra uomo e mezzo industriale, mescolando teorie sul post - fordismo e desideri di riscatto degli operai contro la grande industria super organizzata.

C' qualcosa di romantico e di molto delicato nel film di Focareta, la stampa diventa un'arte, una dote artistica da tutelare nei confronti del Moloch che continua ad avanzare imperterrito fuori da quelle quattro mura dimenticate dal tempo.

Girato con pochi mezzi a Santo Domingo, il cortometraggio ben realizzato ma forse per la mancanza di approfondimento della storia e dell'ambiente descritto rimane pi un esercizio breve fatto in vista di un prodotto pi lungo. Viene la voglia di saperne di pi di Jesus e del suo destino ma il regista non ce lo mostra, interrompe la narrazione quando invece sentiremmo il bisogno di entrarci con pi profondit.

09/02/2015, 09:45

Duccio Ricciardelli