I Viaggi Di Roby

ELETTO IL NUOVO DIRETTIVO NAZIONALE SNGCI -
Laura Delli Colli di nuovo alla presidenza


Confermati, con Fulvia Caprara e Franco Mariotti vicePresidenti e Romano Milani Segretario generale, Fabio Falzone, Paolo Sommaruga e Maurizio di Rienzo. New entry nel gruppo in carica per tre anni: Oscar Cosulich, Stefania Ulivi, Susanna Rotunno e Pierpaolo La Rosa. Sindaci revisori: Elettra Ferraù (Presidente), Annamaria Piacentini e Teresa Marchesi.


ELETTO IL NUOVO DIRETTIVO NAZIONALE  SNGCI - Laura Delli Colli di nuovo alla presidenza
Laura Delli Colli, Presidente del SNGCI
I giornalisti cinematografici hanno eletto il nuovo Direttivo nazionale del Sngci con Laura Delli Colli ancora una volta alla Presidenza per i prossimi tre anni. Nel gruppo che guiderà il Sindacato confermati al vertice anche i vicepresidenti Fulvia Caprara (vicario) e Franco Mariotti e il Segretario generale Romano Milani, con Fabio Falzone e Paolo Sommaruga. New entry: Oscar Cosulich, Stefania Ulivi, Susanna Rotunno e Pierpaolo La Rosa. Nel Collegio sindacale: Elettra Ferraù (Presidente), Annamaria Piacentini e Teresa Marchesi.
Sarà questo Direttivo a organizzare, il prossimo anno, l’appuntamento con una ricorrenza importante per il Sindacato e i Nastri d’argento: il Sngci, fondato nel 1946, compie infatti nel 2016 i suoi primi 70 anni per i quali sono già allo studio iniziative e manifestazioni speciali e al più presto sarà al lavoro uno speciale gruppo di lavoro già affidato, per la parte storica, al coordinamento di Mariotti e Milani.

Primi appuntamenti nel calendario delle attività 2015 i Nastri d’Argento per i documentari (entro il mese di febbraio) e, subito dopo, l’annuncio e i premi dedicati ai Corti d’argento.
Confermata per Sabato 27 Giugno la serata dei Nastri a Taormina che sarà preceduta dai Nastri alla carriera e dall’annuncio delle ‘cinquine’ dei candidati come sempre a Roma, subito dopo il Festival di Cannes.
“Nel ringraziare i colleghi che da oltre dieci anni mi confermano la loro fiducia - dice Laura Delli Colli - vorrei subito rinnovare, a nome di tutti noi, un impegno particolare a valorizzare memoria e talento ma soprattutto, con la qualità e le nuove proposte del cinema italiano anche la professionalità e il nostro lavoro quotidiano che attraversa come il cinema e come tutta l’informazione una delle sue stagioni più difficili. Anche per questo la comunicazione sarà il segno forte subito deciso da questo Direttivo per il prossimo triennio, contro ogni censura, anche del mercato: avremo un’attività sempre più attenta a fare rete per il cinema italiano e fra i giornalisti che se ne occupano quotidianamente”

25/01/2015, 09:15

La Redazione