Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

Tutti i film vincitori della XXI edizione
dello Sguardi Altrove Film Festival


Tutti i film vincitori della XXI edizione dello Sguardi Altrove Film Festival
Annunciati i premi della XXI edizione di Sguardi Altrove Film Festival, tra le più importanti rassegne italiane dedicate al cinema e ai linguaggi artistici al femminile.

NUOVI SGUARDI – concorso internazionale lungometraggi
Ricerca e selezione a cura di Nicola Falcinella e Patrizia Rappazzo
Giuria: Rossana Di Fazio, Giorgio Gosetti, Martina Parenti
Premio come Miglior Film
The Summer of Flying Fish
di Marcela Said
Motivazione: Un dramma silenzioso che investe personaggi e natura, restituito in perfetta fusione di elementi e di stile. Bello!
Menzioni Speciali
Nell’insieme della selezione di SGUARDIALTROVE 2014, la giuria ha inteso segnalare con due menzioni due opere che appaiono la ideale composizione degli opposti fra istinto e rigore ovvero Pour que plus jamais di Marie Ange Barbancourt e Talea di Katharina Mucstein.

LE DONNE RACCONTANO – concorso internazionale documentari
Ricerca e selezione a cura di Sergio Di Giorgi, Nicola Falcinella, Stefania Scattina
Giuria: Vittorio Canavese, Nicoletta Vallorani, Alessandro Stellino
Premio come Miglior Documentario
El lugar de las fresas
di Maite Vitoria Daneris
Motivazione: Per la costanza e la leggerezza con cui racconta temi importanti della società contemporanea a partire dalla storia di persone comuni, ritratte nei loro pregi e difetti con toccante partecipazione affettiva e assoluto rispetto per la dimensione quotidiana e privata dei protagonisti.
Menzione Speciale
Flowers from the Mount of Olives
di Heilika Pikkov
Motivazione: Per la capacità di offrire la testimonianza di un'esperienza femminile unica appena prima che si realizzi la scelta della protagonista di negarsi al mondo dopo una vita molto intensa, raccontata con forte attenzione per i contesti che ne hanno incorniciato lo sviluppo
Menzione Speciale
Dal profondo di Valentina Zucco Pedicini
Motivazione: Per la capacità registica di raccontare con particolare forza visiva una realtà sociale ed emotiva destinata a scomparire, sposandone la causa con grande convinzione e offrendone una rappresentazione colma di dignità resa con tratti di grande ricercatezza formale.

SGUARDI (S)CONFINATI – concorso cortometraggi italiani CORTO DOC
Ricerca e selezione a cura di Paola Bernardi e Tiziana Cantarella
Giuria: Michele Sancisi, Renata Tardani, Laura Zagordi
Premio come Miglior Cortometraggio
ReCuiem
di Valentina Carnelutti
Motivazione: Il suo film racconta la morte assumendo lo sguardo dilatato e liquido della prima infanzia. Azioni e reazioni di un evento tragico e quotidiano diventano i passi di un rito magico e ancestrale in cui nulla è usuale e scontato. L’ottima direzione degli attori, compresi i due piccolissimi protagonisti, ottiene un’espressione del dolore trattenuta e straziante al tempo stesso, dando al lavoro di Valentina uno spessore autoriale di tutto rispetto.
Menzione Speciale
Love Crisis di Chus de Castro e Olga García Ruano
Motivazione: Un piccolo film fresco e profondo allo stesso tempo in cui la difficile condizione dei giovani ai tempi della crisi è raccontata con intelligente ironia e con un uso creativo del low-budget.
Menzione Speciale
Aeg ei Peatu” (Time won’t Stop)
di Moonika Siimets
Motivazione: Recitato e diretto con intensità e candore questo piccolo apologo sulla terza età è il frutto del mestiere di Moonika Siimets, autrice 35enne e già matura espressivamente.

23/03/2014, 10:57