Sudestival 2020

CLERMONT-FERRAND - La presenza italiana guidata dal CNC


CLERMONT-FERRAND - La presenza italiana guidata dal CNC
Presentata ufficialmente a Torino la comitiva italiana che parteciper dal 31 gennaio all'8 febbraio alla 36. Edizione del Festival International du Court Mtrage Clermont-Ferrand, la "Cannes del corto", come l'ha definita il direttore del Museo del Cinema Alberto Barbera nel corso della conferenza stampa.

Guidata dal CNC-Centro Nazionale del Cortometraggio, e promosso da AIACE Nazionale e Museo, l'Italia organizza anche quest'anno un padiglione nazionale in cui sar proposto il meglio del cortometraggio tricolore, scelto dal CNC e da una rete di festival specialistici. Sono dodici i titoli, che spaziano tra i generi e le produzioni: "A scatola chiusa" di Riccardo Salvetti e Gianfranco Boattini, "Bello essere Habesha" di Ins Vieira, Enrico Turci e Akio Takemoto, "Cest la vie" di Simone Rovellini, "Cloro" di Laura Plebani, "Cusutu ncoddu" di Giovanni La Parola, "Dove ti nascondi" di Victoria Musci, Nadia Abate e Francesco Forti, "Mamma mia" di Milena Tipaldo e Francesca Marinelli, "Nowhere" di Davide Abate ed Enrico Caroti Ghelli, "Oroverde" di Pierluigi Ferrandini, "La prima legge di Newton" di Piero Messina, "La testa fra le nuvole" di Roberto Catani e "Il viaggio di Ettore" di Lorenzo Cioffi.
A tutti i buyers internazionali e ai festival presenti il CNC fornir un dvd screener con i corti.

Lallestimento di uno stand al March du Film Court e le iniziative ad esso connesse sono un importante presidio per il cinema italiano. "Ormai da sette anni siamo presenti al Festival francese - spiegano Lia Furxhi di Aiace e Jacopo Chessa del CNC - una manifestazione di riferimento internazionale per tutti i professionisti del settore, con oltre 150mila spettatori, 33 paesi espositori e 3300 operatori professionali accreditati nel 2013".

Lo stand del CNC costituir, inoltre, "un supporto e un punto logistico di riferimento per i due cortometraggi italiani in proiezione questanno al Festival: "America" dellaostano Alessandro Stevanon, realizzato con il sostegno del Film Fund di Film Commission Valle d'Aoste, che gareggia nel Concorso internazionale, e "Nati per correre", del romano Michele Vannucci, che sar presentato nella sezione Panorama".

Anche per ledizione 2014, il CNC il referente per lItalia di Euroconnection, il forum organizzato annualmente nellambito del Festival di Clermont Ferrand - March du Film Court che sostiene e sviluppa la realizzazione di cortometraggi in forma di coproduzione europea.
LItalia partecipa al forum con un progetto di cortometraggio da presentare e da sostenere di fronte a una platea composta da potenziali co-produttori, selezionati dalle varie agenzie del cortometraggio europee. Il progetto selezionato questanno dal CNC che, in rappresentanza dellItalia, affronter, marted 4 febbraio, la prevista sessione di pitching Indomino di Simone Lecca (Cagliari); produzione Riofilm.
La casa di produzione indicata dal CNC per rappresentare lItalia nella platea di potenziali co-produttori, sar questanno Asmara Films.

22/01/2014, 09:50

Carlo Griseri