I Viaggi Di Roby

CLERMONT-FERRAND - La presenza italiana guidata dal CNC


CLERMONT-FERRAND - La presenza italiana guidata dal CNC
Presentata ufficialmente a Torino la comitiva italiana che parteciperà dal 31 gennaio all'8 febbraio alla 36. Edizione del Festival International du Court Métrage à Clermont-Ferrand, la "Cannes del corto", come l'ha definita il direttore del Museo del Cinema Alberto Barbera nel corso della conferenza stampa.

Guidata dal CNC-Centro Nazionale del Cortometraggio, e promosso da AIACE Nazionale e Museo, l'Italia organizza anche quest'anno un padiglione nazionale in cui sarà proposto il meglio del cortometraggio tricolore, scelto dal CNC e da una rete di festival specialistici. Sono dodici i titoli, che spaziano tra i generi e le produzioni: "A scatola chiusa" di Riccardo Salvetti e Gianfranco Boattini, "Bello essere Habesha" di Inês Vieira, Enrico Turci e Akio Takemoto, "C’est la vie" di Simone Rovellini, "Cloro" di Laura Plebani, "Cusutu n’coddu" di Giovanni La Parola, "Dove ti nascondi" di Victoria Musci, Nadia Abate e Francesco Forti, "Mamma mia" di Milena Tipaldo e Francesca Marinelli, "Nowhere" di Davide Abate ed Enrico Caroti Ghelli, "Oroverde" di Pierluigi Ferrandini, "La prima legge di Newton" di Piero Messina, "La testa fra le nuvole" di Roberto Catani e "Il viaggio di Ettore" di Lorenzo Cioffi.
A tutti i buyers internazionali e ai festival presenti il CNC fornirà un dvd screener con i corti.

L’allestimento di uno stand al Marché du Film Court e le iniziative ad esso connesse sono un importante presidio per il cinema italiano. "Ormai da sette anni siamo presenti al Festival francese - spiegano Lia Furxhi di Aiace e Jacopo Chessa del CNC - una manifestazione di riferimento internazionale per tutti i professionisti del settore, con oltre 150mila spettatori, 33 paesi espositori e 3300 operatori professionali accreditati nel 2013".

Lo stand del CNC costituirà, inoltre, "un supporto e un punto logistico di riferimento per i due cortometraggi italiani in proiezione quest’anno al Festival: "America" dell’aostano Alessandro Stevanon, realizzato con il sostegno del Film Fund di Film Commission Vallée d'Aoste, che gareggia nel Concorso internazionale, e "Nati per correre", del romano Michele Vannucci, che sarà presentato nella sezione Panorama".

Anche per l’edizione 2014, il CNC è il referente per l’Italia di Euroconnection, il forum organizzato annualmente nell’ambito del Festival di Clermont Ferrand - Marché du Film Court che sostiene e sviluppa la realizzazione di cortometraggi in forma di coproduzione europea.
L’Italia partecipa al forum con un progetto di cortometraggio da presentare e da sostenere di fronte a una platea composta da potenziali co-produttori, selezionati dalle varie agenzie del cortometraggio europee. Il progetto selezionato quest’anno dal CNC che, in rappresentanza dell’Italia, affronterà, martedì 4 febbraio, la prevista sessione di pitching è Indomino di Simone Lecca (Cagliari); produzione Riofilm.
La casa di produzione indicata dal CNC per rappresentare l’Italia nella platea di potenziali co-produttori, sarà quest’anno Asmara Films.

22/01/2014, 09:50

Carlo Griseri