Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

Note di regia del cortometraggio "Il Torneo"


Note di regia del cortometraggio
Questo cortometraggio nasce dalla passione di un coeso lavoro di squadra.
Particolarmente interessante, forse anche perché io stesso sono un attore, è stata la fase di casting, e in particolar modo la scelta dell’attore protagonista. Il giovane Danilo Meloni non è un attore, non aveva mai recitato prima e infatti è andando a cercare personaggi direttamente sui campetti di calcio che l’ho fortunatamente incontrato. Con Danilo, Andrei nel cortometraggio, sono infatti riuscito ad ottenere una interpretazione realistica e spontanea.
Per quanto riguarda la narrazione che il corto sviluppa, il mo scopo è stato quello di descrivere la vita di periferia di un piccolo gruppo di ragazzini, i quali, forse anche per fuggire da famiglie assenti o disagiate e da giorni sempre uguali, si rifugiano in piccoli desideri. Il torneo di calcio, infatti, in apparenza un evento banale, rappresenta per loro la possibilità di sentirsi uniti e solidali, meno soli, grazie appunto all’obbiettivo comune di parteciparvi, anche ricorrendo a piccole illegalità che loro vivono però con ingenuità. Anche lo scontro con Mario, il più grande del gruppo, il quale ruberò loro i soldi raccolti, rappresenta per loro un ulteriore motivo di unione.
E sono soddisfatto del lavoro che abbiamo ottenuto, anche e soprattutto perché il
cortometraggio e le vicende dei suoi protagonisti mi hanno dato l’opportunità di parlare di tematiche importanti come la relazione genitori-figli, le dinamiche di gruppo e il fenomeno del bullismo.

Michele Alhaique