Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

SOTTO18 - OVOSODO e la Livorno anni '90


SOTTO18 - OVOSODO e la Livorno anni '90
"Ovosodo" una delle pi riuscite e divertenti commedie italiane del cinema anni '90, il film che ha rivelato il talento di Paolo Virz (e di uno dei suoi co-sceneggiatori, Francesco Bruni, mentre l'altro - Furio Scarpelli - qualcosa prima aveva gi fatto...) e di una generazione di nuovi attori, non tutti capaci per di confermare quanto mostrato in questa pellicola.

C' riuscita sicuramente Claudia Pandolfi, la cui carriera da qui in poi (era il 1997) non ha fatto che crescere e migliorare, ci sono riusciti invece solo a tratti Edoardo Gabbriellini (come attore soprattutto in "Io sono l'amore", ma diventato anche un regista), Marco Cocci (brillante in un paio di film di Gabriele Muccino) e Regina Orioli (brava ancora con Verdone, poi un po' sparita).

Peccato, perch in questo affresco generazionale della Livorno (ma non solo) di met anni '90, questo gruppo di quasi ventenni riuscito a costruire sul testo a firma Virz-Bruni-Scarpelli un film da incorniciare, dotato di grande ritmo, un numero insolitamente alto di battute divertenti anche dopo numerose visioni (i ritratti dei pittoreschi personaggi della Livorno popolare, i dialoghi letterari in fabbrica, ...) e capace di descrivere i giovani italiani con sincerit e affetto.

14/12/2012, 15:43

Carlo Griseri