Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

Presentato "L'amore è imperfetto", un inno a lasciarsi andare


Presentato
Tratto dall'omonimo romanzo di Francesca Muci, "L’amore è imperfetto" uscirà in 128 copie giovedì 29 novembre con 01.
In occasione della conferenza stampa di presentazione, tenutasi presso il Cinema Adriano di Roma, sono intervenute la regista Francesca Muci, lo sceneggiatore Gianni Romoli e molti attori del cast, tra cui la protagonista Anna Foglietta, Giulio Berruti, Camilla Filippi e Lorena Cacciatore.

Prodotto da Tilde Corsi, Gianni Romoli e Rai Cinema, il film è il racconto di Elena (Anna Foglietta), una giovane donna che è pronta ad accettare, solo grazie all’incontro con Ettore e Adriana, l’imperfezione dell’amore, scoprendosi disposta a farsi travolgere da queste due nuove passioni, abbandonando la tentazione di dover trovare spiegazioni a tutto.

"L’idea del libro, e successivamente quella del film, nasce dalla voglia di raccontare la storia di una donna moderna che vive di fragilità, ma quando cade si rialza. Da poco ero diventata mamma – ha ammesso la regista – quando ricevetti un sms, come accade alla protagonista del film, da parte di una ragazza molto simile ad Adriana. Quell’episodio scatenò in me la voglia di raccontare questa storia e dopo aver conosciuto Anna ho immediatamente visto in lei il personaggio di Elena”.

A fare da sfondo al film è il lungomare di Bari scelto dalla Muci per campanilismo: “Ho voluto che in questo film ci fosse un po’ della mia terra e poi credo che l’ampiezza di questo lungomare possa essere paragonata all’animo della protagonista e alla sua visione ampia, aperta della vita”.

A chi ha parlato di film erotico, lo sceneggiatore Gianni Romoli ha risponde con sicurezza: “Preferirei parlare di una vicenda mélo da cui emerge anche l’eros. Quest’ultimo era uno dei temi ampiamente trattati nel cinema d’autore degli anni '60 e '70 da autori come Fellini e Pasolini, che a partire dagli anni '80 scompare dalle scene. Credo che molti autori italiani si siano autocensurati. Non volevamo che anche in questo caso l’erotismo venisse tagliato fuori dalle scene e dunque abbiamo pensato bene di riproporlo”.

In chiusura della conferenza è intervenuto anche l’amministratore delegato di Rai Cinema Paolo Del Brocco che, come ha sostenuto, dopo aver fatto la conoscenza di Francesca Muci in veste di documentarista, ne ha apprezzato le doti di scrittrice prima e regista poi, accettando quindi di lavorare con lei.

“L’amore è imperfetto” si presenta allo spettatore come un inno a lasciarsi andare, a vivere liberamente senza troppi freni inibitori.

27/11/2012, 22:22

Zaira Fera