FilmdiPeso - Short Film Festival

VENEZIA 69 - Marra e la realtà del carcere


Il gemello cammina per i corridoi di un carcere e condivide la sua cella con un ergastolano. Non manca molto alla fine della pena, e questo non sempre è un elemento di speranza.


VENEZIA 69 - Marra e la realtà del carcere
Raffaele Costagliola è "Il Gemello"
Raffaele è in carcere. E' lì da 10 anni e deve scontarne ancora 2. Raffaele ha due fratelli gemelli; uno anch'egli in carcere, l'altro con problemi di salute.

Vincenzo Marra segue la sua vita dietro alle sbarre, nella cella che condivide con Gennaro, ergastolano. Un ritratto della vita in carcere e un profilo di una tipica vittima del disagio sociale che forse, una volta fuori, sarà incapace di reinserirsi e tornare sui binari della legalità.

A far da collante, da specchio e da stimolo per, almeno, comprendere i propri errori, è Niko, il capo delle Guardie carcerarie, promotore di un diverso approccio con la detenzione che tende a migliorare le condizioni di vita nel carcere. Con Niko, Raffaele parla mostrando i suoi timori per il futuro.

Il docu-film di Marra segue la scia del cinema che non solo racconta la realtà, ma la registra direttamente nel momento in cui avviene, senza interporre strutture narrative e ricostruzioni. Storia vera, personaggi e interpreti veri, situazioni reali, atmosfera minimale, senza concedere nulla all'emozione o allo spettacolo. Il Gemello, va dritto all'obiettivo, e colpisce per la sua immediatezza e sensibilità.

Proiezione ufficiale nelle Giornate degli Autori il 4 settembre alla 17 e il 7 alle 22,30.

31/08/2012, 17:21

Stefano Amadio