Sudestival 2020

VENEZIA 69 - Giornate degli Autori e Johnny Depp


Comincia la rassegna nel giardino della Pagoda. La selezione di Maurizio Di Rienzo si apre con il doc sulla permanenza di Depp a Venezia realizzato da Alessandra Cardone. INTERVISTA AD ALESSANDRA CARDONE


VENEZIA 69 - Giornate degli Autori e Johnny Depp
Johnny Depp alla "Rosa Rossa" con Cristiano Vitale
Johnny Depp sbarcato a Venezia! Non alla 69 Mostra ma come ispiratore del documentario di Alessandra Cardone "My friend Johnny".

Quando nel 2010 l'attore era a Venezia per le riprese di "The tourist", frequento il ristorante Rosa Rossa, diventando amico del gestore, Cristiano Vitale, e della sua famiglia.

Cristiano, la moglie e la figlia, continuano a maneggiare con gli occhi sognanti le famose sciarpe che l'attore ha regalato loro promettendo un ritorno a breve e confermando spesso, anche con l'assidua presenza nel locale, la sua amicizia.

Tutti aspettano il suo ritorno, da normale turista e amico e Cardone intreccia il raccontro tra testimonianze dirette e ironiche prese in giro degli amici, narrando in quasi 15 minuti, questa sognante e forse inutile attesa. Montaggio rapido e intelligente per un doc corto sintetico sul rapporto tra "comuni mortali" e star del cinema.

Torner Johnny? Forse no, ma la sua presenza alla Rosa Rossa ha acceso una fiamma che ancora brucia nei Vitale e in tutti i frequentatori del locale.

Un film ospite delle Giornate degli Autori, coordinate alla pagoda da Maurizio Di Rienzo che anche quest'anno propone sotto le stelle, e speriamo non le gocce del Lido il meglio della produzione documentaristica italiana.

31/08/2012, 12:11

Stefano Amadio