Sudestival 2020

Venezia 2011: "Cose dell'Altro Mondo", un'idea indovinata
ma che fatica a raggiungere un traguardo


Presentato in Controcampo Italiano il nuovo film di Francesco Patierno con protagonisti Valerio Mastandrea, Diego Abatantuono e Valentina Lodovini, tratto dal film "Un Giorno senza Messicani" di Sergio Arau e Yareli Arizmendi del 2004. "Cose dell'Altro Mondo", prodotto da Rodeo Drive in collaborazione con Medusa Film e Sky Cinema, in sala distribuito dalla Medusa.


Venezia 2011:
Non riesce a mantenere al 100% le promesse il film di Francesco Patierno. "Cose dell'altro Mondo" parte da un'idea indovinata ma fatica a raggiungere un traguardo.

In un Veneto industriale e razzista quanto basta, dopo le ripetute richieste di un predicatore televisivo/industriale di successo (Diego Abatantuono) di poter liberare la sua terra da tutti gli extra comunitari, la cosa accade davvero.

Un mattino, dopo uno strano fenomeno atmosferico, tutti gli "ospiti" sono spariti nel nulla. Di conseguenza, tutto si interrompe lentamente; senza badanti le strade si riempiono di vecchi in stato confusionale, le fabbriche si fermano, come i trasporti, i rifornimenti, i servizi.

A questo punto, l'idea originale si esaurisce e il film fatica a trovare una soluzione che non arriva neanche attraverso il risolversi di situazioni personali. L'autore si infila da solo in un ginepraio dal quale non riesce ad uscire senza qualche graffio.

Diego Abatantuono bravo come al solito ma forse approfitta della briglia lenta lasciata dal regista e in qualche occasione va oltre le righe senza giustificato motivo.

Chi invece convince appieno Valerio Mastandrea, nel ruolo di un commissario romano con radici in veneto che prova a risolvere il mistero delle scomparse e in parallelo ricucire la sua storia con la ex, Valentina Lodovini, maestra elementare "impeganata" ormai coinvolta in una storia con un operaio di origini africane (svanito nel nulla anche lui).

Il film prodotto da Marco Poccioni e Marco Valsania per Rodeo Drive con il sostegno del Mibac, ed esce oggi 3 settembre in sala distribuito da Medusa.

03/09/2011, 12:00

Stefano Amadio