I viaggi di Roby

VENEZIA, alla "Settimana della Critica" due i film italiani


VENEZIA, alla
Sono due i film italiani selezionati per la Settimana Internazionale della Critica alla Mostra di Venezia. 26a edizione con 7 film in Concorso e due, apertura e chiusura, fuori.

I film italiani sono "L-bas" di Giudo Lombardi e, a chiudere la settimana dunque fuori concorso, "Missione di Pace" di Fracesco Lagi.

Due opere prime differenti, la prima che racconta la strage di Castel Volturno del 2008 e la seconda, una commedia ambientata in ex Yugoslavia con Silvio Orlando nei panni di un capitano dell'esercito alle prese con la cattura di un criminale di guerra e con il figlio pacifista.

Per Guido Lombardi, autore di "La-bas", il suo " un piccolo film che sulla carta nessuno avrebbe mai prodotto. Spesso rifiutato dai produttori perch parla di immigrazione ed recitato in francese e inglese con sottotitoli. la storia ispirata agli eventi di Castel Volturno - ha proseguito il regista - dove 20.000 africani immigrati offrono il fianco a una serie di collusioni pericolose. In quelle condizioni quella "criminale" pu essere la scelta pi razionale".

Il regista di "Missione di Pace" Francesco Lagi: "Lo spunto era di usare il film comico per parlare di cose drammatiche, attuali e scottanti. Mi interessava dare uno sguardo leggero sui temi militari di missioni all'estero, ma anche sulla famiglia; una guerra fuori e dentro i personaggi con i due conflitti che si intrecciano".

Questo l'elenco di tutti i film scelti dalla commissione di selezione, coordinata da Francesco di Pace:
In concorso
-El campo di Hernan Belon (Argentina)
-El linguaje de los machetes di Kyzza Terrazas (Messico)
-L-bas di Guido Lombardi (Italia)
-La terre outrage di Michale Boganim (Francia-Ucraina)
-Louise Wimmer di Cyril Mennegun (Francia)
-Mercages di Guy Edoin (Canada)
-Totem di Jessica Krummacher (Germania)
Film di apertura
-Stockholm Ostra di Simon Kaijser da Silva (Svezia)
Film di chiusura
-Missione di Pace di Francesco Lagi (Italia)

25/07/2011, 15:17

Stefano Amadio