I viaggi di Roby

Cosetta Turco: "Per vivere determinate emozioni
e poi trasmetterle al pubblico in modo
vero è importante conoscere se stessi"


Cosetta Turco, giovane attrice italiana, tra le protagoniste del film "Dopo quella Notte" di Giovanni Galletta in sala dal 9 luglio 2010.


Cosetta Turco:
Parlaci di come è nata la tua passione e quindi la tua carriera. Hai iniziato come ballerina e poi sei approdata alla recitazione…
Cosetta Turco: “Ballo” sin da quando ero nella pancia della mamma! Sono cresciuta imitando Heather Parisi e Lorella Cuccarini e, volendo diventare come loro, ho iniziato a studiare danza. A 18 anni uno dei miei sogni si realizzava: essere parte del corpo di ballo della trasmissione “Tira & Molla” condotta da Paolo Bonolis. Ho partecipato come ballerina a tante altre trasmissioni televisive. Poi ho preso parte ad una serie tv “Grandi Domani” che mi ha permesso di conciliare la danza con la recitazione e solo in quel momento ho capito quello che avrei voluto fare “da grande”: recitare.

Qual è la tua concezione dell’attrice? Come ti avvicini a questo mestiere? Credi ad un approccio istintivo o pensi che servono delle scuole per recitare?
Cosetta Turco: Per essere una brava attrice, a mio parere, è molto importante lo studio della tecnica recitativa, perché per vivere determinate emozioni e poi trasmetterle al pubblico in modo “vero” è importante conoscere se stessi per capire in quale punto del tuo corpo o della mente devi andare a ricercarle. È anche vero, come dicono i “grandi”, che la recitazione o c’e l’hai dentro o non c’è l’hai e comunque la pratica è la cosa più importante per migliorare e capire tante altre sfumature della recitazione.

Raccontaci tutto sulla tua partecipazione al film “Dopo quella Notte” che sarà dal 9 luglio nelle sale. E’ la tua prima parte importante..
Cosetta Turco: In "Dopo Quella Notte" ho avuto la possibilità di fare il mio primo ruolo “importante” , dove ho potuto, almeno in parte, esprimere quelle che sono le mie capacità e ho avuto anche il piacere di lavorare con grandi nomi del cinema Italiano. E’ stata un’esperienza che mi ha fatto crescere.

I tuoi prossimi progetti?
Ho in cantiere dei progetti, ma per scaramanzia….non dico nulla!

30/06/2010, 21:15

Simone Pinchiorri