I Viaggi di Robi

"Armando e la Politica", la spy-story di una figlia
alla ricerca dell'identità politica del padre


Chiara Malta racconta la storia politica del papà Armando che scorre parallela a quella di molti italiani durante la cosiddetta seconda repubblica. "Armando e la Politica" è il tentativo di una figlia di capire le scelte del padre, politico socialista prima, comunista per un brevissimo periodo, poi dentro alla destra di Fini e Berlusconi e infine di nuovo nell'area generica del centro sinistra; una scelta generica forse come la passione di molti politici italiani.

Il documentario in concorso, è sicuramente meritevole di lodi per i suoi aspetti estetici, costruito con mezzi e supporti tecnici (è prodotto con l'aiuto di Arté e ZDF) desueti nelle produzioni italiane, che danno la possibilità all'autrice di dimostrare il suo talento e ai suoi collaboratori di liberare la creatività indispensabile per la riuscita di un film.

I contenuti invece sembrano non all'altezza; forse il protagonista Armando Malta non ha quello spessore di politico capace di suscitare attenzione e coinvolgimento. Forse nella narrazione Chiara Malta stenta a raccontare i suoi dubbi sulla figura del padre, e non risponde alle sue stesse domande. Dal suo osservatorio privilegiato di Parigi, dove vive, la regista forse riesce a vedere l'Italia come è; un'indescrivibile confusione.

10/04/2010, 20:28

Stefano Amadio