Festival del Cinema Cittŕ di Spello
I Viaggi Di Roby

"Baaria" vince la 63° edizione del Festival
Internazionale del Cinema di Salerno


Una carrellata di sentimenti che si rincorrono, si incontrano e si scontrano ma alla fine prevale un profondo segnale di libertŕ e di commozione con una vena profondamente poetica”, č questa la motivazione che la giuria della 63sima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Salerno ha assegnato a "Baaria" di Giuseppe Tornatore il Gran Trofeo Golfo di Salerno “Ignazio Rossi”, decretandone la vittoria assoluta. Il film, prodotto e distribuito dalla Medusa Film ed interpretato da Francesco Scianna, Margareth Madč, Monica Bellucci, Enrico Lo Verso, Ángela Molina, Raoul Bova, Luigi Lo Cascio, Laura Chiatti e Marcello Mazzarella ha ricevuto anche il riconoscimento dalla rivista specializzata 35mm.

Il Festival ha poi premiato per la sezione lungometraggi “Oggi Sposi” di Luca Lucini, per la categoria medio metraggi “Arrivederci” di Valeriu Jerenghi e per i corti “Il re dell’Isola” di Raimondo Della Calce.

A Emilio Solfrizzi č stato assegnato il “Celluloide d’Oro” per l’interpretazione in “Piede di Dio” di Luigi Sardiello mentre a Giorgia Wurth, Benedetta Vallanzano, Fabio Greco e Sara Tommasi č andato il trofeo per migliori attori emergenti.

Il Premio della Giuria Popolare č andato al film “Torno a Vivere da Solo” di Jerry Calŕ.

Arechi d’oro per le fiction “Un Medico in Famiglia” e “I Cesaroni” e “Celluloide d’Oro” a Carlo Bixio quale produttore cinetelevisivo dell’anno.

Un riconoscimento del Festival anche all’attrice Anna Falchi cui č stata consegnata la Medaglia d’Oro della Provincia di Salerno.

Per la sezione informativi la Targa del Festival č stata assegnata a “La vita, le piazze, il sogno” di Luigi Giuliano Ceccarelli prodotto da Rai Educational, per la sezione religiosi invece il premio č andato a “Matteo Ricci. Un gesuita nel regno del Drago” di Gjon Kolndrekaj.

Per la sezione Videscuola , premio di categoria a “Pescaturismo” di Andrea Volpe prodotto dagli studenti dell’ I.T.I.S. Focaccia di Salerno.

A Sandro Ravagnani il Festival ha tributato la Targa “Salernitani nel Mondo” per essersi distinto nel campo giornalistico ed imprenditoriale oltre i confini della Nazione portando il nome della Cittŕ di Salerno oltre Oceano.

Per la sezione “Un libro per il cinema. Il cinema per un libro” sono stati premiati “I Riciclisti” di Andrea Satta (Ediciclo Editore) e “I ladri di favole” di Rosa Tiziana Bruno (Edigiň Editore).

29/11/2009, 18:42