Sudestival
I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

Cinema e Donne 2009: 5.000 presenze all’Odeon di Firenze


Cinema e Donne 2009: 5.000 presenze all’Odeon di Firenze
5mila presenze, quasi il doppio dello scorso anno, 100 accreditati tra registi (20), studenti italiani e stranieri (30), operatori culturali (30) e giornalisti accreditati (20). Sono i dati che registra la 31° edizione di Cinema e Donne che si č conclusa domenica 22 novembre 2009 al Cinema Odeon all’interno della "50 Giorni di Cinema Internazionale a Firenze", la manifestazione coordinata da Mediateca Regionale Toscana Film Commission.

“La 31esima edizione del Festival" – ha dichiarato Paola Paoli, direttrice di Cinema e Donne – "ha dimostrato che il “pubblico del cinema” esiste e ha risposto alle tematiche che la rassegna ha proposto con forza e coraggio. I numerosi spettatori danno nuova linfa al Festival e premiano la nuova formula del contenitore proposto dalla Mediateca Toscana”.

Durante il Festival č stato firmato l’appello alla Rai per la circolazione e distribuzione delle opere cinematografiche premiate dal pubblico, dalla critica e dai festival.

“Le registe, l’organizzazione e il pubblico" – si legge nella nota diffusa durante la kermesse - "del XXXI Festival Internazionale di Cinema e Donne di Firenze The Lucky Power esprimono con forza l’esigenza, nel nostro paese, di una maggiore e migliore informazione e di una piů libera circolazione delle opere cinematografiche. Si rileva, infatti, come importanti film, e soprattutto documentari, realizzati dalle registe italiane, vincano premi e siano apprezzati dalla critica ma non riescano a raggiungere il loro pubblico, anche se prodotti dalla RAI. Questo sta accadendo, per il documentario Vietato sognare di Barbara Cupisti cui č stato attribuito il premio “Sigillo della Pace” 2009 che, all’interno del Festival di Cinema e Donne, č assegnato, dal Comune di Firenze, alla migliore opera che, rispetto ad un grave conflitto o problema sociale, proponga strumenti, modi di confronto e dialogo alternativi alla violenza.
Vietato sognare dŕ voce e volto ai combattenti palestinesi e ai soldati israeliani che hanno deciso di abbandonare le armi e lavorare insieme per riportare la pace nei loro paesi. Si chiede che questo documentario venga, opportunamente, mandato in onda sulle reti nazionali pubbliche per l’importanza del tema trattato e per la capacitŕ di completare le informazioni disponibili sul problema oltre che per il suo rilevante valore artistico e formale
”.

I vincitori della 31° edizione di Cinema e Donne sono:
Sigillo della Pace
Sylvie Verheyde e Barbara Cupisti
Premio "Gilda"
Aissa Maiga
Premio "Anna Magnani" (per cortometraggi)
Jesus, me jesus di Olatz Arroyo Spagna
Amelia di Chiara Idrusa Scrimieri

24/11/2009, 16:54

Video del giorno