I Viaggi Di Roby

A "Vincere" e "Gran Torino" le cinque stellette dal Morandini 2010


A
L’America profonda di “Gran Torino”, di Clint Eastwood e i chiaroscuri della storia italiana di “Vincere”, di Marco Bellocchio. Sono le pellicole premiate con 5 stellette dal Morandini 2010, il dizionario dei film giunto alla 12° edizione e che ha messo quest’anno in copertina il bel primo piano di Kasia Smutniak tratto dal lavoro di Davide FerrarioTutta Colpa di Giuda”. Come tradizione del dizionario la cover spetta sempre a un film italiano di registi italiani. Quest’anno, gli autori del volume hanno voluto premiare quello che č stato “il film piů originale della stagione 2008-2009”. E perché “si voleva controbilanciare la disattenzione del pubblico, solo in parte dovuta a debolezza di distribuzione”. Inoltre con il volto di Kasia Smutniak, il Morandini ha voluto incrementare la "quota rosa" delle copertine al femminile che in 11 edizioni sono state solo due: Donatella Finocchiaro ("Il Regista di Matrimoni") e Licia Maglietta ("Pane e Tulipani").

Ma i “vincitori” della passata stagione cinematografica sono due vecchi leoni della macchina da presa. Il film di Clint Eastwoodcommuove senza sentimentalismi" – riporta il Morandini - "Ricorre alle parolacce senza volgaritŕ. Fa capire che la piccolezza umana puň essere una grandezza”; mentre “Vincere” “č il film piů estremo e potente di Bellocchio”.

Con 4 stellette invece il dizionario ha premiato, tra gli altri, 2 film d’animazione: “Wall-E” (“un rivoluzionario film di fantascienza, un gioiello straordinario di scenografie e disegni….un film di animazione non solo per bambini, anzi forse soprattutto per adulti”): e “Valzer con Bashir” (“il film dell'israeliano Folman č atipico e straordinario”). Bei voti anche a “The Wrestler”, “Frost/Nixon-il duello”, “Burn After Reading”, “Milk” (3 stellette e mezzo). Deludono la critica (1 stelletta e 1/2) il cinepanettone “Natale a Rio” (ma premiato dal pubblico con 4 pallini); i blockbusters “X-Men - le origini: Wolverine”, “Una Notte al Museo 2” e il discusso “Ho ammazzato Berlusconi” (“non sta in piedi perché si prende troppo sul serio”, č il commento).

Il Morandini 2010 arriva cosě a 23.500 schede di film usciti sul mercato italiano dal 1902 all’estate 2009 (Mostra del Cinema di Venezia), di cui piů di un migliaio prodotti per l’home video o la televisione. Di ogni film, oltre al titolo italiano, l’opera dŕ: titolo originale, Paese di produzione, anno d’uscita, regista, principali interpreti, gli autori teatrali, una sintesi della trama, una concisa analisi critica, durata, suggerimenti sull’opportunitŕ di visione per i ragazzi, indicazione grafica sul giudizio della critica (da 1 a 5 stellette) e, unico nel suo genere, sul successo di pubblico (da 1 a 5 pallini). Di questi 69 hanno le cinque stellette. Tredici sono italiani. Il regista piů premiato? Chaplin con 4 pellicole col massimo dei voti.

19/11/2009, 15:55