Sudestival 2020

I premi della 14. Edizione del "Film Festival della Lessinia"


I premi della 14. Edizione del
Si chiusa a Bosco Chiesanuova la 14. Edizione del Film Festival della Lessinia, il concorso cinematografico internazionale dedicato a vita, storia e tradizioni in montagna.
Nel corso della serata di premiazione di sabato 30 agosto, presso il Teatro Vittoria, la giuria internazionale ha assegnato il Gran Premio Lessinia Lessinia dOro al film Grozny Dreaming (Svizzera) presentato in anteprima mondiale alla manifestazione veronese dai registi Fulvio Mariani e Mario Casella. Il film-documentario racconta lesperienza della Caucasian Chamber Orchestra, un gruppo orchestrale che riunisce musicisti di diverse etnie provenienti dalle martoriate regioni del Caucaso. Un toccante grido di speranza si legge nel verbale scritto dalla giuria, che ha apprezzato la delicatezza con la quale gli autori hanno rappresentato gli orrori della guerra temprandone la crudezza senza diminuirne la drammaticit. La musica di questa orchestra diventa ambasciatrice di pace e rappresenta laspirazione universale alla reciproca comprensione e alla convivenza tra i popoli. Un'opera che trasmette un messaggio chiaro e comprensibile a tutti perch un sogno non rimanga soltanto un sogno. Nel ritirare il riconoscimento, i due registi Fulvio Mariani e Mario Casella hanno ricordato lemozionante serata d'apertura del Film Festival quando lensamble musicale ha tenuto un concerto forse lultimo a Bosco: "La pi grande soddisfazione per questi musicisti stata suonare in questo teatro, con un pubblico che li ha accolti con entusiasmo e affetto ha detto Fulvio Mariani . Questo premio li render ancora pi felici e sar il primo passo perch quest'orchestra possa continuare a suonare".
Alessandro Anderloni, direttore artistico del Film Festival, ha commentato: "La vittoria della Lessinia dOro al Film Festival della Lessinia sia di stimolo perch prenda il via uniniziativa che permetta allorchestra di continuare a suonare. Il Film Festival della Lessinia dar il suo contributo, cercando di mettere in piedi a questo scopo una cordata di partner internazionali. Il messaggio di pace che questi musicisti hanno fatto risuonare alto va salvato".
Il Secondo Premio del Film Festival scaligero, la Lessinia dArgento, andato al film rumeno "ObcinaI" di Bjrn Reinhardt. Un viaggio affascinante nella dura realt delle montagne di Maramures, in Romania, come ha sottolineato la giuria. Nel ritirare il premio il regista Reinhard ha ricordato la gente di Obcina: "Questo premio dedicato a loro".
Gli altri riconoscimenti del ricco palmaress del Film Festival sono andati ad altre 11 opere tra le 26 ammesse a partecipare al concorso. Il Premio del Curatorium Cimbricum Veronense per le Lingue e le Culture Minoritarie stato attribuito ex aequo al film "Eco das Montanhas. A viagem da PalavraI" di Andr Costantin (Brasile) e a "Storie in 4 Lingue" di Erica Barbiani, Elena Vera Tomasin e Sergio Beltrame.

01/09/2008, 20:09