Meno di 30
I Viaggi di Robi

Note di regia del documentario "Vogliamo Anche le Rose"


Note di regia del documentario
Una scena del doc "Vogliamo Anche le Rose"
Il film immagina gli eventi narrati nei diari ricorrendo a materiali di repertorio dell'epoca, accostandoli, forzandoli ed esaltandoli in una libera interpretazione che vuole andare al di l della ricostruzione storica per cogliere il pi possibile tutta la verit emotiva e esistenziale di cui la storia fatta.
Fotografie, fotoromanzi, filmini di famiglia, inchieste e dibattiti televisivi, film indipendenti e sperimentali, riprese militanti e private, pubblicit, musiche e animazioni d'epoca e originali, oltre ai tre diari privati, sono la stratificazione visiva e sonora su cui riscrivere una storia del passato recente alla luce di un futuro incerto.
Ho voluto ripercorrere la storia delle donne tra la met degli anni 60 e la fine degli anni 70 per metterla in relazione, a partire dal "caso italiano", con il nostro presente globale, conflittuale e contraddittorio. Con l'intenzione di offrire uno spunto di riflessione su temi ancora oggi parzialmente irrisolti o addirittura platealmente rimessi in discussione. Dove sono approdate oggi queste donne? Che tipo di coscienza hanno di s, quali sono ancora i traguardi da raggiungere, i desideri da esaudire? Come vivono le loro relazioni affettive, l'amore, la maternit?
Di quanto esigeva il celebre slogan "Vogliamo il pane, ma anche le rose", con cui nel 1912 le operaie tessili marcarono con originalit la loro partecipazione a uno sciopero di settimane nel Massachusetts, forse il necessario, il pane, oggi dato per acquisito. Ma le donne si sono battute per un mondo che desse spazio anche alla poesia delle rose. Ed una battaglia pi che mai attuale.

Alina Marazzi