Streeen.org
I Viaggi Di Roby
locandina di "Lo Chiamavamo Vicky"

Cast

Con:
Pier Vittorio Tondelli
Celestino Pantaleoni
Giorgio Bonaccini
Giulio Tondelli
Giuliana Tondelli
Aldo Tagliaferri
Nino Nasi

Soggetto:
Enza Negroni

Sceneggiatura:
Enza Negroni

Musiche:
Andrea Dalpian

Montaggio:
Giusi Santoro

Fotografia:
Andrea Dalpian

Produttore:
Roberto Ruini

Delegato di Produzione:
Fausto Rizzi

Consulenza - Centro di Documentazione Pier Vittorio Tondelli di Correggio:
Viller Masoni

Lo Chiamavamo Vicky


Director: Enza Negroni
Year of production: 2011
Durata: 50'
Tipology: documentario
Genres: biografico
Country: Italia
Produzione: Pulsemedia
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Aspect Ratio: HD
Formato di proiezione: HD, colore e bianco/nero
Press office: Michela Giorgini
Titolo originale: Lo Chiamavamo Vicky
Altri titoli: Pier Vittorio Tondelli - La Dinamica dei Desideri

Recensioni di :
- LO CHIAMAVAMO VICKY - Un Tondelli inedito
- LO CHIAMAVAMO VICKY - La vita del giovane Tondelli

Storyline: Pier Vittorio Tondelli (Correggio, 14 settembre 1955 - Reggio Emilia, 16 dicembre 1991) è stato uno degli scrittori e giornalisti più influenti degli anni ottanta. Il titolo del documentario rimanda al periodo giovanile, vissuto in Emilia, a Correggio, dove amici e familiari chiamavano lo scrittore Pier Vittorio Tondelli affettuosamente Vicky. Si raccontano così gli anni della formazione, dai suoi articoli giovanili in varie riviste correggesi dell'epoca, dal 1976 al 1978, fino al romanzo d’esordio e di grande successo “Altri libertini” del 1980. Citazioni dai suoi libri “Camere separate” e dal suo libro d’esordio ci raccontano il suo paese d'origine, Correggio come definisce lo stesso scrittore "Il paese è un piccolo borgo della bassa padana". Il racconto biografico dei suoi anni di formazione è proposto dall’insieme di voci narranti raccolte, dei suoi familiari, amici e testimoni diretti che hanno condiviso esperienze culturali e artistiche, fra letteratura e teatro, a Correggio dal 1975 al 1981: suo fratello Giulio Tondelli con la moglie Giuliana Bellelli, e altri testimoni come Celestino Pantaleoni, il fotografo che realizza decine di scatti fotografici inseriti nel documentario o Giorgio Bonaccini, poeta, e il libraio Nino Nasi della "Libreria del teatro" di Reggio Emilia e infine l'editor Feltrinelli di "Altri libertini" Aldo Tagliaferri. Una coralità di voci e letture che rendono omaggio allo scrittore a vent'anni dalla sua scomparsa raccolte a Correggio, con il prezioso aiuto della famiglia e del Centro di Documentazione "Pier Vittorio Tondelli".

Ambientazione: Correggio (RE)

"Lo Chiamavamo Vicky" è stato sostenuto da:
Emilia Romagna Film Commission


Video


Foto