Napoli Film Festival
I Viaggi di Robi

aggiungi un messaggio
Alessandro Gesualdi  (04/06/2007 @ 13:44)
Non sò se Tele Visioni è stato il mio primo ed ultimo film, ma sò che io e i miei colleghi (amici) alla nostra prima esperienza siamo riusciti a far ridere, a far piangere e siamo riusciti a trasmettere il messaggio che volevamo divulgare, non penso ci sia soddisfazione più grande! Visto che siamo alla prima esperienza, perchè non provate a paragonarci a film come "TROPPO BELLI" o "VITA SMERALDA"? Anche i nostri noti personaggi televisivi italiani sono riusciti a farci piangere..........:-)
Manuel Gori  (29/05/2007 @ 21:10)
Inutili le critiche con banali commenti sulla durata sulla lunghezza e sugli attori, in questo caso la passione per il cinema scavalca tutto e sale sul podio con un lavoro davvero eccezionale, lasciandosi alle spalle soldi e attoroni professionisti. Il bel film è arrivato comunque, spero che questo capolavoro sia una rampa di lancio perche la volontà c'è e non è solo una visione. Bravi ragazzi, grande Roberto!
Fabio Tanzini  (29/05/2007 @ 16:33)
Vi chiedo solamente 2 cose! La prima a chi si è permesso di criticare tecnicamente il film di levarsi il naso rosso prima di parlare. Come possiamo accettare critiche da un pubblico medio italiano, dove i VOSTRI Vanzina, Parenti, Pieraccioni etc. sono osannati da gente come voi, i quali ci prendono tutti per il culo con i loro, se cosi possiamo definirli "FIlm"! Certamente il film può piacere o no, senza dubbio, ma giudicare le immagini e gli attori(alla loro primissima esperienza senza mai aver fatto nemmeno 1 prova o corsi vari) quando gente come voi al massimo ha scattato qualche foto al mare, e nei filmini vacanzieri vi vergognavate a farvi inquadrare! Basta cosi! Tanto siete solo un branco di pecore che non vi state accorgendo che vi stanno facendo mangiare facendovi ingrassare per poi tirare il collo e cucinarvi!
Miriam Monteleone  (26/05/2007 @ 15:56)
Come esordio, dato il budget investito, non è male, il soggetto non è dei più pretenziosi, ma d'attualità e gli effetti visivi sono buoni. Non mancano allusioni al mondo delle televendite, della pubblicità e dei reality con tanto di sosia del grande schermo, in primis la coppia delle veline, come ancelle di un bizzarro santone del digitale. Un progetto coraggioso, vista la difficoltà oggi per una troupe d’emergenti di catturare l’attenzione di qualche casa di produzione! Su recitazione e dizione gli attori devono necessariamente perfezionarsi!
Roberto Russo  (26/05/2007 @ 10:20)
In Italia NON esiste Autore, Regista, Attore, Musicista, ecc,che a parità di condizioni e mezzi sia MAI riuscito a fare una cosa del genere. Non essendoci termini di paragone, non essendoci concorrenza o criteri di valutazione, non ha senso valutare questa forma espressiva (denominata a suo tempo "film") con delle fottutissime"stelline"a paragone di altre produzioni. Miei cari critici & spettatori cinici, cosa pensiate riescano a fare i nostri autori italiani senza il loro budget e il loro team di 1000 tecnici? Un bel niente. Il sottoscritto regista Roberto Russo a parità di condizioni farebbe il più grande Kolossal che sia mai stato fatto in Italia. Eccolo il vero termine di paragone. Tutte le persone che hanno lavorato a questo film, si sono impegnate, hanno dato il meglio di loro stessi, vanno solo acclamati e stimolati perchè una critica maldetta alla prima esperienza, può spezzare loro le ali. Bravi ragazzi, siete i migliori...
Daniela Lo Presti  (24/05/2007 @ 22:52)
Siete stati davvero bravi tutti...mi complimento con tutti gli attori,le riprese in alcune scene erano davvero belle...forse a mio giudizio è stato un pò troppo lungo ad un certo punto era chiaro il senso del film ma vi siete dilungati...il mio piu grande complimento va a marco manese per la recitazione è per la canzone era stupenda....ovviamente a Roberto Russo grande merito si vede che c'è una grande passione...ancora complimenti...
Gabriele Mercurii Pinciotti  (24/05/2007 @ 01:46)
Va bene, questo film ha dei difetti. Gli attori non sono il massimo. La trama ha delle lacune. Ma forse nella critica si è perso il senso di questo film. Un gruppo di ragazzi con pochi mezzi a disposizione che si è gettato in un progetto importante e l'ha portato a termine, secondo me, con successo. Provate a dare loro i mezzi a disposizione per esempio per un inutile reality, poi si vede... Intanto grazie per le emozioni!!!
Andrea Rume'  (24/05/2007 @ 00:38)
Non mi posso permettere di giudicare essendo io uno degli attori...sarei di parte...l'unica cosa che posso dire è grazie!!!...grazie a tutti i miei compagni di avventura che mi son stati vicino in tutto questo periodo.
Francesco Accioli  (23/05/2007 @ 18:42)
Anche se ho fatto solo la comparsa mi sento protagonista di questo grande successo. Sono molto contento che abbia ottenuto questo successo perchè sono ragazzi a cui voglio bene e stimo molto. Ragazzi siete stati grandi!
Martina Gori  (23/05/2007 @ 13:33)
Non sembra vero! E' stata una "visione"! Vedere che dopo tanto sacrificio siamo riusciti a portare a termine questo incredibile progetto! Vedere poi così tante persone che ci hanno sostenuto con il loro affetto e ammirazione, beh...che dire...semplicemente grazie di cuore! Grazie ragazzi, grazie Zerobudget per tutto questo! Permettetemi a questo punto di fare i complimenti più veri ad una persona davvero speciale...una persona vera che stimo moltissimo che con la sua grande passione per la musica è riuscito a creare melodie che "decorano" ogni singola meravigliosa immagine di questo fantastico film! E' riuscito ad emozionarmi e gli auguro con tutto il cuore di poter realizzare questo suo grande sogno! Se lo merita davvero! ...GRAZIE MARCO!!
Francesco Chiti  (23/05/2007 @ 13:19)
Un film realizzato con grande dedizione che risulta troppo lungo e con dialoghi rigidi. Buone le inquadrature.
Simone Pinchiorri  (23/05/2007 @ 12:04)
"Tele Visioni", il film realizzato con soli 4.000 euro dalla nuova associazione Zerobuget, non convince del tutto. Il regista Roberto Russo porta sullo schermo una critica verso il panorama televisivo attuale tramite la storia di cinque amici che affrontano una scampagnata nella natura delle colline pistoiesi. Il film è ben girato e montato, ma la sceneggiatura presenta molte lacune. Infatti la vicenda, al limite del surrealismo, stenta a decollare e rimane molto attaccata a criteri quasi favolistici a volte vicina al thriller che non rendano bene l'idea finale del messaggio che il regista voleva trasmettere allo spettatore. Inoltre la narrazione è troppo lunga (120 minuti) ed a volte forzata, quasi si volesse portare all'esasperazione dei temi che potevano essere riassunti in tempi più stretti e che sicuramente avrebbero coinvolto di più lo spettatore. Uno dei limiti di "Tele Visioni", oltre alla sceneggiatura, è la recitazione molto approssimativa di un cast di attori non professionisti. Sicuramente il messaggio che Russo vuole trasmettere è molto attuale ed interessante, ma non è riuscito a centrare i metodi narrativi e l'impostazione da dare al film. Resta comunque ammirevole lo sforzo fatto da questo "collettivo" e dall'iniziativa Zerobudget, anche perchè l'immagine del film non è per niente male e gli effetti (il film mostra come oggi si possa realizzare dei buoni effetti e montaggi con pochi mezzi, infatti basta avere un buon software per pc) sono ben curati.

Video


Foto