-D30
I Viaggi di Robi

Aiuto! Orde Barbare al Pratello


Regia: Cosimo Terlizzi
Anno di produzione: 2011
Durata: 47'
Tipologia: documentario
Genere: sociale
Paese: Italia
Produzione: Pronipoti United, Case Occupate Pratello 78/76
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di ripresa: VHS, VHSc, 8mm
Formato di proiezione: DVD Pal, Mini DV Pal, Beta SP Pal, colore
Titolo originale: Aiuto! Orde Barbare al Pratello

Sinossi: Nell'ottobre del 1991 una fatiscente palazzina di propriet del Comune di Bologna, abbandonata da diversi anni, fu occupata da un gruppo di ragazzi e ristrutturata. I numeri civici 76 e 78 presero vita inaspettata.
Questa occupazione col tempo ha rappresentato un diverso modo di abitare suscitando grande curiosit nei cittadini del quartiere, ma anche indignazione.
Questa occupazione ha voluto mettere in discussione non solo i prezzi degli affitti, il mercato immobiliare e la politica aziendale del Comune, ma anche un modello di abitare che ci vuole produttori consumatori di merce (che sia casa, cibo o tempo libero). Questi 12 appartamenti sono stati oggetto di nuove formule di coesistenza (coppie informali, coppie che si basano soltanto sull'amore, coppie omossessuali che di fatto in Italia non sono ancora riconosciute), nonch hanno favorito una vivacit artistica ed intellettuale che col tempo si espressa con la nascita di gruppi musicali come ad esempio i Dire Gelt, i PipiKini, i Massimo Volume, Starfuckers; ospitato artisti come Leo Mantovani, Massimo Carozzi, Mirko Donati e Christian Rainer; laboratori artistici di pittura e cabaret (Cotechino D'Oro e il Teatro dello Struzzo); gli Autocostruttori (cyber punk in azione) e il duo Pronipoti United, che hanno conquistato un sito internet attraverso il quale nel 1996 sono riusciti ad essere on line il giorno dello sgombero, probabilmente il primo intervento del genere nel mondo.
Numerose le feste in cortile, tra gli ospiti si ricordano apparizioni di Gianna Nannini, Stefano Benni, Angela Baraldi, Eva Robins, Marcella di Folco e molti altri. Nel Bar all'angolo denomitato "barazzo" non era raro incontrare importanti personalit della politica e del cinema mescolati ai "matti" del vicino centro ospedaliero , ai punk e alle normali famiglie.
Le case occupate figurarono addirittura nei libricini turistici della citt.

Ambientazione: Bologna

Note:
Il documentario "Aiuto! Orde Barbare al Pratello" del 1996, ma rieditato nel 2011.

  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto