I viaggi di Roby
locandina di "Victimulion"

Cast

Interpreti:
Stefano Maria Mantello (Taranucnos)
Andrea Gattico (Acingovepos)
Alessandra Ruffino (Ypa)
Gianluca Calamai (Combaromaros)
Gianfranco Bongioanni (Teutobodus)
Luca Fontolan (Centubogios)
Vito Galetta (Catuvellaunus)
Alessandro Ferlenda (Amarcoglanos)
Marco Giardina (Osbledos)
Luigi Carle (Conciatore)
Tomaso Mauro (Falegname)
Tomaso Pittavino (Fabbro)
Valentina Actis (Cestaia)
Patricia Lamouroux (Vasaia)

Soggetto:
Stefano Maria Mantello

Sceneggiatura:
Stefano Maria Mantello

Musiche:
Mirko Barbesino
Stefano Maria Mantello

Montaggio:
Andry Verga

Fotografia:
Andry Verga (direttore della fotografia e operatore di ripresa)
Stefano Giovannini (direttore della fotografia e operatore di ripresa)
Mirko Avella (direttore della fotografia e operatore di ripresa)

Suono:
Dory Costantino (presa diretta)

Effetti sonori:
Mirko Barbesino

Assistente di produzione:
Fabio Cuccè

Post-produzione:
Andry Verga

Conversione a disegno animato (cartonizzazione):
Andrea Mariani

Conversione a disegno animato (cartonizzazione):
Leonardo Bruzzese

Consulente luoghi di ripresa esterni:
Pierdomenico Costantino

Consulente luoghi di ripresa esterni:
Igor Ferro

Consulente luoghi di ripresa esterni:
Elena Fiorina

Consulente costumi:
Paolo Ferrero

Consulente materiale di scena:
Daniele Rossi

Consulente materiale di scena:
Sergio Torchio

Trucco ed effetti speciali:
Fiorella Monte

Coreografo combattimenti:
Vito Galetta

Coreografia della “Danza della Guerra”:
Alessandra Ruffino

Creazione lingua vittimula e sottotitoli:
Stefano Maria Mantello

Victimulion


Regia: Andry Verga
Anno di produzione: 2016
Durata: 25'
Tipologia: cortometraggio
Genere: avventura/fantasy/storico
Paese: Italia
Produzione: Masterblack
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di ripresa: Apple ProRes , file full HD
Camera: Canon 5D, Canon C100, ottiche Canon e Samyang
Sistema di montaggio: Final Cut, After Effects
Formato di proiezione: file digitale oppure DCP
Titolo originale: Victimulion

Sinossi: Italia nord-occidentale, 300 a.C.: la tribù celtica dei Vittimuli, stanziata nei territori a est del fiume Dora Baltea sta attraversando un periodo di pesante improduttività dei terreni agricoli, con conseguenze disastrose per l'allevamento del bestiame, tanto da rischiare la carestia. Per sfuggire all'imminente calamità, i Vittimuli decidono di migrare verso ovest, nei territori al di là del fiume, soggetti al dominio della potente dea-regina Ypa. La tribù è disposta alla sudditanza verso Ypa, se questa accetterà il loro insediamento sulle proprie terre.
L'unico guado percorribile per raggiungere i territori del regno di Ypa è però controllato dal feroce demone guerriero Combaromaros, che impone pesanti tributi a chiunque voglia attraversare il fiume. Il druido della tribù, Acingovepos, dopo avere consultato il volere degli dei, stabilisce che un solo guerriero prescelto dovrà farsi carico di stabilire l'alleanza con la regina Ypa, affrontare il viaggio fino al guado e incontrare Combaromaros per convincerlo a lasciare passare la sua tribù, nella consapevolezza che un rifiuto da parte del demone porterebbe a un inevitabile scontro.
L'aruspicina di Acingovepos stabilisce che sarà il guerriero veterano Taranucnos a dovere affrontare il pericoloso viaggio per la salvezza del proprio popolo.

Sito Web: https://www.facebook.com/victimulion/

Ambientazione: Canavese, Valle Pesio, Italia nord-occidentale

Periodo delle riprese: aprile 2013 - maggio 2014

"Victimulion" è stato sostenuto da:
Associazione Culturale Okelum
Associazione Culturale Flamulasca


Note:
Il cortometraggio è un fantasy con precisi richiami alla storia. Il periodo Celtico, gli elementi naturali, cioè il fuoco, l'aria, l'acqua e la terra sono caratteristiche che rendono magica la storia. I personaggi hanno una loro identità e la “cartonizzazione” così come la lingua parlata sono ulteriori elementi che contribuiscono a rendere particolare e unico questo film.

  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto