I viaggi di Roby

Cast

Tempo Vivo Tempo Morto


Regia: Francesco Barozzi
Anno di produzione: 2013
Durata: 73'
Tipologia: lungometraggio
Paese: Italia
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: HD, colore
Titolo originale: Tempo Vivo Tempo Morto
Altri titoli: Dead Time Live Time

Sinossi: Rizza è un trentenne disoccupato. La crisi economica ha colpito l’Italia e il lavoro scarseggia, a Rizza non interessa: di giorno raccoglie fototessere per realizzare una mostra, di notte aiuta alcuni amici a costruire uno skate park all’interno di una fabbrica abbandonata.
Francesco è il giovane titolare di un negozio i cui affari stanno andando a rotoli, come la sua vita: la compagna e il figlio se ne sono andati, lasciandolo solo, depresso e con il terrore di essere sostituito da un altro uomo.
Rizza e Francesco si conoscono ma non si vedono da tempo, finché un giorno una fototessera li farà ritrovare, nel momento più importante della loro vita.

Sito Web: https://www.facebook.com/TempoVivoTempoMorto

Note:
Tempo Vivo Tempo Morto è il primo film realizzato con l'approccio del Cinema Nudo.
Cinema Nudo nasce dalla consapevolezza di un’idea: l’impossibilità di poter riprodurre in scala minore il sistema produttivo principale.
Cinema Nudo non è nato, si è manifestato: un’illuminazione.
“Cominciate con il necessario, poi ciò che è possibile, e all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile” recitava San Francesco.
Nudo è il cinema che si spoglia del superfluo perché punta fin da subito alla realizzazione del progetto. Si parte dall’essenziale, dall’esistente, da ciò che si ha intorno, la cui necessità prevale sul resto.
Cinema Nudo si basa sul presupposto che l’autore, fin dallo sviluppo del soggetto, sia animato da un’imprescindibile concretezza produttiva. L’autore ha la piena responsabilità del proprio sogno/progetto/idea/film al punto da agire sulla sceneggiatura per renderla realizzabile.
Il concetto è legare la scrittura alla messa in scena tenendo sempre conto di una risoluzione pratica, metodica e sensata delle problematiche da affrontare e risolvere per trasformare un progetto in realtà.
Cinema Nudo è un approccio, un modo di lavorare che impone consapevolezza e responsabilità produttiva fin dalle prime fasi della scrittura. Ciò che ho intorno a me è tutto ciò su cui posso contare. Il resto – che richiede sforzi eccessivi e allontana dalla realizzazione – ha bisogno di essere ripensato, con soluzioni da valutare e adattare al singolo progetto. Io posso, agendo in scrittura con la mente proiettata alla realizzazione, costruire un’alternativa sensata che mi permetta di realizzare il film.
E’ la scrittura l’anima di un film. Nella scrittura si decide la vita o la morte di un film. L’idea nasce libera, nella mente ma arriva il momento in cui deve fare i conti con la realtà. “Allora mi basterà pensare: questo è ciò che ho a disposizione, questo è ciò su cui posso contare. Tutto il resto è fuori campo, oppure non esiste”.
Con la scrittura supero il limite e lo trasformo in soluzione, dove il set è l’esistente, la scenografia, la fotografia, il reale e l’irreale.
Cinema Nudo è il fare, ora, senza chiedere o attendere da altri, ma risolvendo e procedendo passo dopo passo verso il risultato finale.
Cinema Nudo vuole creare un nuovo bacino di autori disposti a tirar fuori dal cassetto i propri copioni in attesa del beneplacito di un produttore e inizino a realizzarli.
Cinema Nudo esiste, è un dato di realtà, è uno spiraglio di rinascita del cinema italiano.


  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto

Notizie