I viaggi di Roby
locandina di "Senza Arte Né Parte"

Cast

Interpreti:
Vincenzo Salemme (Enzo Gesumunno)
Giuseppe Battiston (Carmine Bandiera)
Donatella Finocchiaro (Aurora)
Hassani Shapi (Bandula)
Giulio Beranek (Marcellino)
Paolo Sassanelli (Alfonso Tammaro)
Ernesto Mahieux (Don Elio)
Mariolina De Fano (Mamma Carmine e Marcellino)
Fabio Frisenda (Imbianchino)
Ninni Bruschetta (Ciccio Rizzuto)
Sonia Bergamasco (Giulia Manna, Consulente)
Alessandra Sarno (Egle Tammaro)
Chiara Torelli (Angelique)
Giusy Frallonardo (Annamaria)
Elena Cantarone (Eva Saluzzo)
Dante Marmone (Pinuccio)
Guglielmo Ferraiola (Notaio Varrone)
Pietro Ciciriello (Fornaio)
Sara Piccinno (1° Figlia Tammaro)
Alessandra De Luca (2° Figlia Tammaro)
Michele Trecca (Battitore Asta)
Vinicio Pittalis (Ceffo Porto)
Michele Bandiera (Addetto Sala)
Ippolito Chiarello (Nicotra)
Franco Miccoli (Capitano Finanza)
Mimmo Padrone (Cameriere Albergo)
Luigi Cesaria (Venditore Mercato)
Lea Barletti (Venditrice Mercato)
Leonardo Pellegrino (Leo Gesumunno)
Paolo Cretì (Simone Gesumunno)
Caterina Valente (Autista Pulmino)
Daniele Esposito (Vigilantes Asta)
Francesco Maiorca (Addetto Asta)

Soggetto:
Giovanni Albanese
Erminio Perrocco

Sceneggiatura:
Giovanni Albanese
Fabio Bonifacci

Musiche:
Mauro Pagani

Montaggio:
Carlotta Cristiani

Costumi:
Grazia Materia

Scenografia:
Sabrina Balestra

Fotografia:
Ramiro Civita

Suono:
Alessandro Bianchi (II)

Aiuto regista:
Saverio Di Biagio

Produttore:
Lionello Cerri

Organizzatore Generale:
Massimo Di Rocco

Direttore di Produzione:
Beatrice Biggi

Story Editor:
Anna Maria Morelli

Organizzatore Generale:
Luigi Napoleone

Sartoria Teatrale:
Sartoria Cineteatrale Nori Enzo

Senza Arte Né Parte


Regia: Giovanni Albanese
Anno di produzione: 2011
Durata: 90'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Lumière & Co.; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: 01 Distribution
Data di uscita: 06/05/2011
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Viviana Ronzitti / 01 Ufficio Stampa
Vendite Estere: Intramovies
Titolo originale: Senza Arte Né Parte
Altri titoli: Bez Zanimanja

Recensioni di :
- "Senza Arte né Parte", disoccupati ovvero l'Arte di arrangiarsi

Sinossi: Salento. C’è aria di crisi. Il Premiato Pastificio Tammaro chiude la vecchia fabbrica, in realtà con l’idea di riaprirne presto una nuova, completamente meccanizzata. Tutta la squadra di operai addetti allo stoccaggio manuale, si ritrova disoccupata.
Tra questi c’è Enzo (Vincenzo Salemme), sposato con Aurora (Donatella Finocchiaro) che lavora saltuariamente come traduttrice, e i loro due figli piccoli. E poi Carmine (Giuseppe Battiston) che vive con la vecchia madre e con il fratello minore Marcellino (Giulio Beranek) e infine Bandula (Hassani Shapi), un immigrato indiano, ormai al verde e senza più un posto dove dormire. La situazione è drammatica.
Proprio in quei giorni Alfonso Tammaro (Paolo Sassanelli), consigliato dalla sua bella consulente finanziaria (Sonia Bergamasco), compra una collezione d’arte contemporanea, che viene provvisoriamente sistemata nel vecchio pastificio. Viene offerto ad Enzo, Carmine e Bandula, come lavoro temporaneo in nero, di custodire il magazzino che ospita le opere.
Enzo e i suoi amici scoprono sbalorditi l’arte contemporanea. La prima reazione è di rifiuto, di ironia verso una forma d’arte che proprio non capiscono! Ma poi spinti dalla disperazione e dalla voglia di riscatto, decidono di rifare alcune di quelle opere d’arte, sostituirle a quelle di Tammaro, e vendersi gli originali.
Parte la truffa in grande stile. I nostri si ritroveranno a vivere la più incredibile ed esaltante avventura della loro vita, che li porterà ad avvicinare, con un misto di curiosità e primitiva irruenza, il linguaggio dell’arte e il mondo delle gallerie d’arte tra collezionisti e vernissage. In questo “gioco” di falsificazione iniziato per caso, ciascuno prende coscienza, in modo un po’ maldestro, della propria intraprendenza e della propria sensibilità artistica. La loro capacità manuale, che non gli era servita per conservare il posto di lavoro, adesso torna loro utilissima per riprodurre fedelmente le opere d’arte.
Nella loro incredibile avventura passano dalle mani di un contrabbandiere di ulivi (Ernesto Mahieux) a quelle di un affermato gallerista della capitale (Ninni Bruschetta) che li catapulterà nell’esclusivo mondo dell’arte contemporanea.
Ma la mala sorte della povera gente sta sempre in agguato.
Al rientro in Puglia, quando tutto sembrava andare per il meglio, si scopre che Tammaro ha spedito a Roma la sua collezione (compresi i falsi) per venderla all’asta. Gli improvvisati falsari passano dall’euforia al terrore. Temono che gli esperti della casa d’aste si accorgano dell’inghippo, e si vedono già arrestati.
Inizia così una forsennata corsa contro il tempo per recuperare le opere originali e rimetterle al loro posto, prima che inizi l’asta.

Ambientazione: Roma / Puglia

Periodo delle riprese: Aprile 2010 - Maggio 2010

"Senza Arte Né Parte" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) (Interesse Culturale Nazionale)
Apulia Film Commission


Note:
Le opere attribuite a Lucio Fontana nel film sono libere interpretazioni e non sue opere autentiche.

Video


Foto