I viaggi di Roby
locandina di "Rosso Vivo"

Rosso Vivo


Regia: Annamaria Liguori
Anno di produzione: 2012
Durata: 16'
Tipologia: cortometraggio
Genere: drammatico/sociale
Paese: Italia
Produzione: Fondazione Il Sangue; in collaborazione con Associazione Amici del Policlinico e della Mangiagalli Donatori di Sangue, AIL Associazione Italiana contro le Leucemie - linfomi e mieloma, Associazione Culturale Meltin’ Pot
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Titolo originale: Rosso Vivo

Sinossi: Rosso Vivo racconta la storia di Matteo (Lorenzo Balducci) un ragazzo che scopre di essere affetto da una leucemia acuta. La diagnosi gli viene comunicata in prima persona dal Prof. Franco Mandelli da lui interpellato per una inspiegabile e persistente debolezza.

Il Professore lo rassicura sulla possibilità di guarigione ma sottolinea la necessità di un ricovero immediato per una terapia che prevede anche un trattamento trasfusionale, reso più complicato dalla relativa rarità del gruppo sanguigno del ragazzo.
Parallelamente all’interno di un’aula universitaria un professore (Pino Quartullo), donatore di sangue periodico, riceve una convocazione urgente da parte del Centro Trasfusionale proprio per le necessità trasfusionali del ragazzo leucemico.

Il professore decide di andare a donare al termine della lezione, coinvolgendo anche un gruppo di suoi studenti che lo accompagnano al Centro Trasfusionale del Policlinico Umberto I di Roma. Lì una delle studentesse (Emilia Verginelli) scoprirà con grande dispiacere di non poter donare a causa del suo sottopeso e convincerà il suo ragazzo (Marco Iannone) a donare il sangue, nonostante l’iniziale ritrosia del giovane.

Il cortometraggio termina con l’immagine di Matteo che, guarito, torna a nuotare in piscina.

  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto