Cine Contest
I viaggi di Roby

Anteprima a Ferrara per "Lettere Italiene" di Micali e Parrettini


Anteprima a Ferrara per "Lettere Italiene" di Micali e Parrettini
L’anteprima nazionale di “Lettere Italiane”, la prima web serie in Italia dedicata alla cittadinanza dei nuovi italiani, dei registi fiorentini Federico Micali e Yuri Parrettini sarà presentata sabato 6 ottobre al Festival del giornalismo Internazionale di Ferrara presso il Museo Archeologico Nazionale (ore 18). Sono i primi tre episodi di una serie prodotta da L’occhio e la Luna e COSPE (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti) con il sostegno della Fondazione Sistema Toscana.

Gli episodi che saranno presentati sono: “La vita oltre il velo”, tratto dalla storia di Lubna Ammoune, racconta il paese attraverso il velo di una donna dal nome Regina; “L’importanza di sentirsi in armonia con l’universo” (tratto dal racconto “Ladri di biciclette” di Darien Levani) sulla strana giornata di Ervin, un ragazzo albanese in quotidiano confronto con soggetti che ripetono paradossali luoghi comuni. L’ultimo corto, dal titolo “Help me brother”, racconta l'esperienza di HaniYi, studente cinese, che descrive dal suo punto di vista sia i suoi omologhi italiani che i giovani cinesi delle nostre "Chinatown".

La serie cinematografica, in tour in Italia (dopo Ferrara andrà a Bologna, Firenze, Roma e Milano), racconta i diversi percorsi di cittadinanza sperimentati dagli “Italieni”: nuovi cittadini italiani, persone di origine immigrata che in Italia oggi vivono, studiano, lavorano e che ben si riconoscono in quella crasi tra Italiano e Alieno felicemente creata dalla rivista Internazionale (media partner del progetto) per la sua seguitissima rubrica.

"Il progetto prende le basi dal libro Nuove Lettere Persiane - racconta Fabio Laurenzi, Presidente del Cospe - un'esperienza che metteva insieme 14 lettere-racconto scritte da altrettanti autori provenienti da paesi diversi. La serie web è un passo ulteriore nella rappresentazione inedita del paese".

Federico Micali e Yuri Parrettini dopo gli ultimi lavori dedicati al mondo del cinema come “Cinema Universale D’Essai” e “L’Ultima Zingarata” , tornano a trattare tematiche sociali raccontando “l’Italia dei nuovi italiani”, con un taglio ironico e sociale descrivendo situazioni complesse di immigrati che vivono nel nostro paese.

“La web series – ha detto Micali - vuole essere anche un modo per raccontare l’Italia che cambia, con uno sguardo nuovo e inedito. E spesso ironico”.

Ogni puntata sarà fruibile a partire da metà novembre sul web attraverso un sito dedicato del progetto (www.lettereitaliene.cospe.org) già molto attivo. Ma Lettere Italiene sarà in molti altri Festival: il 12 ottobre al Terra di Tutti Film Festival di Bologna, al salone dell’editoria sociale (19 ottobre 2012) di Roma e nell’ambito delle “50 giornate di cinema internazionale” di Firenze.

Il progetto, promosso da COSPE nell’ambito dell’impegno che da sempre porta avanti sui diritti di cittadinanza con un focus speciale sull’autorappresentazione degli immigrati sui media e sullo sviluppo dei media multiculturali, sarà a breve lanciato su una piattaforma di crowdfunding (www.eppela.com)

06/10/2012, 08:00