I viaggi di Roby
locandina di "Mi chiamava Valerio"

Cast

Interpreti:
Riccardo Sati (Valeriano Falsini)
Roberto Caccavo (Fausto Coppi)
Sofia Bigazzi (Maria Pia)
Michele Manca (il Regista)
Stefano Manca (il Postino)
Giusi Merli (la zia)
Alessandro Piantini (Isonzo)
Andrea Onori (Lezio Losi)
Silvia Ciucchi (Francesca)
Vincenzo Poggi (Alfonso)
Valentina Spagnoli (Amabile)
Lorenza Guerrini (Corinna)
Cristian Paniz (Girardengo)
Alessandro Bindi (Serse Coppi)
Franco Chioccioli (il preparatore atletico)
Jonas Casprini (Rik Van Steenbergen)
Alessandro Riccio (II) (Renato Carosone)
Giuseppe Taras (Lo Zio)
Giacomo Nocentini (amico di Valeriano)
Danilo Bondi (amico di Valeriano)
Enrica Pecchioli (la ballerina)

Soggetto:
Mariaitalia Lanzarini
Patrizio Bonciani
Igor Biddau

Sceneggiatura:
Mariaitalia Lanzarini

Musiche:
Stefano Rossi
Lorenzo Cardelli

Montaggio:
Yure Vuletic

Costumi:
Camilla Becattini
Cosetta Cherici

Fotografia:
Ivan Rossi

Suono:
Lorenzo Cardelli (presa diretta e montaggio)

Aiuto regista:
Roberto Caccavo

Produttore:
Igor Biddau

Operatore di macchina:
Maurizio di Palma

Assistente di Produzione:
Giulio Frediani

Mi chiamava Valerio


Regia: Patrizio Bonciani, Igor Biddau
Anno di produzione: 2013
Durata: 94'
Tipologia: lungometraggio
Genere: biografico/drammatico/sportivo
Paese: Italia
Produzione: Fresnel Multimedia, Ara Solis, Gruppo della Pieve
Distributore: Fresnel Multimedia
Data di uscita: 24/01/2014
Formato di ripresa: HD
Camera: Canon 5D Mark III
Sistema di montaggio: Premiere su PC
Post Produzione: Dolby Stereo, Color Davinci Resolve , DCP 2k 25
Formato di proiezione: DCP, colore
Titolo originale: Mi chiamava Valerio
Altri titoli: Ride for Glory

Sinossi: Il film MI CHIAMAVA VALERIO racconta la storia di Valeriano Falsini, un ragazzo pieno di sogni e di aspettative che, nel periodo del secondo dopoguerra, vuole uscire dalla piatta vita di provincia e diventare qualcuno grazie al suo talento sportivo.Ma il destino gli riserva qualcosa di diverso, quel sogno lo sfiora senza riuscire a diventare realtà.

Tutto potrebbe risolversi in un brutto epilogo ma la forza interiore di questo giovane uomo nell’affrontare le avversità con spirito positivo, lo rende capace di reagire e reinventarsi come uomo, nella normalità della vita di tutti i giorni, facendo comunque del ciclismo la passione della sua vita. Ancora oggi negli occhi di Valeriano c’è la freschezza di quel sogno, che, rimanendo tale, non è mai sceso dalla bicicletta e ancora continua a pedalare.

Sito Web: http://www.michiamavavalerio.it

Ambientazione: Firenze / Provincia di Firenze / Valdarno Aretino e Fiorentino / Isola d'Elba / Comune di Reggello / Castellania

Periodo delle riprese: Agosto 2013\Gennaio 2014

Budget: 70.000 euro

"Mi chiamava Valerio" è stato sostenuto da:
Regione Toscana: 20.000 euro
Toscana Energia
BCC Valdarno Fiorentino
Bianchi


Video


Foto