locandina di "Le Ultime 56 Ore"

Cast

Interpreti:
Gianmarco Tognazzi (Moresco Gabriele, Colonnello Parà)
Luca Lionello (Manfredi Paolo, Commissario)
Barbora Bobulova (Ferri Sara, Dottoressa)
Primo Reggiani (Torrias Enzo, Parà)
Francesco Venditti (Faraone)
Luigi Maria Burruano (Avallone)
Simona Borioni (Manfredi Isabella, Moglie di Manfredi)
Nicole Murgia (Manfredi Valentina, Figlia di Manfredi)
Libero De Rienzo (Duzi)
David Coco (Brancaccio, Commissario)
Nicola Canonico (Lepore)
Maurizio Matteo Merli (Jacopo)
Giampiero Lisarelli (Miccia)
Diego Guerra (Borgia)
Vanni Fois (Conti)
Simone Sabani (Fuoco)
Andrea Fragasso (Orco)
Claudio Vanni (Vanni)
Cristiano Di Stefano (Gianfranco)
Fabio Boga (1° Militare)
Emilio Torrisi (3° Militare)
Patrick Folco (4° Militare)
Pasquale "Pako" De Rosa (ostaggio)

Soggetto:
Rossella Drudi

Sceneggiatura:
Rossella Drudi

Musiche:
Pino Donaggio

Montaggio:
Ugo De Rossi

Costumi:
Stefano Giovani

Scenografia:
Anna Forletta

Fotografia:
Patrizio Patrizi

Suono:
Mirko Pantalla

Aiuto regista:
Livio Bordone
Claudio Masin

Produttore:
Carlo Bernabei

Trucco:
Roberto Pastore (II)

Parrucco:
Sandra D'Angelo

Edizione:
Gianni Monciotti

Organizzatore Generale:
Massimo Bernardini

Delegato Di Produzione:
Barbara Timpano

Organizzatore Riprese Sicilia:
Pino Cori

Organizzatore Riprese Sicilia:
Federico Cori

Direttore Di Produzione:
Giovanna La Piana

Ispettore Di Produzione:
Giorgio Pinnella

Maestro d'Armi:
Gianluca Petrazzi

Direttore 2° Unità Regia:
Gianluca Petrazzi

Segretaria d'Edizione:
Viviana Grimaldi

Produttore Associato:
Bruno Frustaci

Produttore Associato:
Alessandro Carpigo

Le Ultime 56 Ore


Regia: Claudio Fragasso
Anno di produzione: 2010
Durata: 107'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Heles Film Production, A&B Production
Distributore: Medusa Distribuzione
Data di uscita: 07/05/2010
Formato di ripresa: 35mm su pellicola Kodak
Post Produzione: Stabilimento sviluppo e stampa Augustuscolor di Roma
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Ufficio Stampa Medusa Film / Tommaso Cennamo
Titolo originale: Le Ultime 56 Ore

Sinossi: “Doveva essere il mio nuovo romanzo, lunghi studi, indagini, e ricerche su di un tema che mi sta molto a cuore, ma poi una persona a me vicina, anche nel privato, mi ha convinta a convertirlo nel film che lui voleva assolutamente dirigere, ed io ancora una volta, gli ho detto si …”.
Le Ultime 56 Ore”, prova a coniugare attraverso l’universalità dell’amore: una verità scomoda e spesso sottaciuta, all’interno di una storia di pura fantasia dai risvolti inaspettati, difficile da definirsi per genere, poiché coinvolgente nell’emotività, adrenalinica nello svolgersi dei fatti e commovente nei sentimenti, i veri protagonisti di questa storia. Un pezzo di vita comune, che tocca i personaggi nell’intimità della loro quotidianità. Le vicissitudini di una famiglia da una parte e quelle di un Colonnello reduce dal Kosovo, con alcuni dei suoi “ragazzi”, dall’altra. Non si conoscono, né si sono mai visti prima, ma il destino li porterà ad intrecciare le loro vite perché legati dallo stesso problema, anche se per motivi diversi.
La famiglia è composta da tre persone, padre, madre e una figlia adolescente che non accetta l’improvvisa separazione dei genitori in quanto consapevole del loro amore ancora forte e vivo. Il Vice Questore aggiunto, Paolo Manfredi è il padre di Valentina una quindicenne decisa e volitiva, molto matura per la sua età. Manfredi è un “Negoziatore”, esperto psicologo, oltre che astuto poliziotto, abituato a risolvere casi estremi, dove più che la forza serve l’intelligenza e l’esperienza, per sondare e scavare nell’animo dei criminali convincendoli alla resa. Ma è proprio il suo lavoro ad aver incrinato il rapporto con la moglie Isabella. Una donna indipendente, forte e solare, che non ha mai smesso di amarlo, ma lei non “negozia” con i sentimenti. …
Il Colonnello Moresco è un Ufficiale con forte senso del dovere, integerrimo nel lavoro noto per la sua grande umanità. Un grande stratega nelle missioni di guerra, forte indagatore dell’animo altrui, difficile nascondergli qualcosa. Moresco a causa di gravi scoperte che lo riguardano, insieme ai suoi uomini, impronta una missione segreta, denominata “Operazione 12 Apostoli”, la zona dell’operazione è legata ad un ospedale, dove lavora una sua amica, la dottoressa Sara Ferri, moglie di un parigrado, nonché amico fraterno che lo ha affiancato in tutte le campagne, come in quella dove è rimasto ferito, la scena di apertura del film, datata 1994, in Kosovo.
In parallelo alle vicissitudini della famiglia Manfredi, si snodano quelle del Colonnello Moresco e dei suoi uomini. Da qui in poi si sviluppa un intreccio di coincidenze che andranno a trasformare la storia in un giallo psicologico, scavando nell’animo di ogni personaggio, mettendo a nudo le proprie paure, e verità nascoste. Come l’incontro scontro tra due uomini forti e motivati. Il Vice Questore Manfredi e Il Colonnello Moresco. Nel sondare le rispettive menti e psicologie si scopriranno speculari, in un duello allo specchio dove sarà sempre più difficile per uno prevedere le mosse dell’altro. Una partita a due che coinvolge tutti i presenti senza risparmiare i sentimenti di nessuno. In un finale sorprendente ed inimmaginabile che non si può svelare.

Sito Web: http://www.leultime56ore.it

Ambientazione: Catania

Periodo delle riprese: 8 settimane

"Le Ultime 56 Ore" è stato sostenuto da:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) (Film di Lungometraggio di Interesse Culturale)


Video


Foto