Ortigia Film Festival
I viaggi di Roby

Le Grida del Silenzio


Regia: Alessandra Carlesi
Anno di produzione: ancora in produzione
Durata: n.d.
Tipologia: lungometraggio
Paese: Italia
Produzione: Azteca Produzioni Cinematografiche
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Ufficio Stampa: Francesco Caruso Litrico
Titolo originale: Le Grida del Silenzio

Sinossi: Un gruppo di venti/trentenni della Roma “bene”, un centro sportivo esclusivo della capitale come luogo d’incontro e una vacanza frugalmente organizzata per il più “becero” dei motivi di due “fighetti” in perenne competizione tra di loro. Amici e sfidanti Daniel e Luca…

Daniel (Roberto Calabresi) perde a tennis con Luca (Luca Avallone), Daniel coinvolge Luca in una nuova partita: quella per la bella sudamericana Kathrina (Ana Cruz), ultima arrivata al centro, ragazza sola ma “solare” un pò preclusa alla vita a causa di un fidanzato troppo geloso, Tony, uomo dall’aspetto rude e violento, che di ritorno da un viaggio a Cuba un paio di anni prima, portò con se un souvenir d’eccezione… Per l’appunto la bellissima Kat.

Kathrina, la nuova sfida di Luca e Daniel! I due ragazzi radunano un piccolo gruppo di amici o presunti tale:

Sophie (Manuela Zero) e Desirée (Alice Bellagamba) una coppia di ragazze omosessuali,

Alice (Martina Carletti), una ragazza “strana” appassionata di energie, natura, seminari su gli angeli e rituali sciamanici… Un’esoterica alle prime armi insomma o una pazza per molti… per loro!

Manuel (Luca Molinari), il fidanzato di Alice, un pò nerd e un pò boy-scout iper-controllato, ligio, certamente un ragazzo “per bene”, ma anche molto molto noioso…

I sette ragazzi coinvolti in una vacanza appunto improvvisata in mezzo ai boschi, un inizio che lascia presupporre il peggiore degli epiloghi, salvo poi ritrovarsi all’interno di un film generazionale ma frizzante che parla d’amore ma anche di paure, piccoli e grandi drammi…

Toni da commedia per una buona metà della vicenda ma anche una tensione costante… Personaggi enigmatici attorno a loro, fotografia pesante, acidità nei colori… Dei costumi, della scenografia, spoglia ma efficace, un presagio verso qualcosa che sta cambiando. Ma saranno i sette protagonisti assieme al pubblico che deciderà di continuare a seguirli e a scoprire cosa sta succedendo… O forse è già accaduto oppure… Chissà…

Periodo delle riprese: Giugno 2016

  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto