I viaggi di Roby

La Straniera


Regia: Marco Turco
Anno di produzione: 2009
Durata: 110’
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia/Francia
Produzione: La Beffa Produzioni; in collaborazione con Rai Cinema
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Barbara Perversi
Vendite Estere: Sharada
Titolo originale: La Straniera

Recensioni di :
- Convince "La Straniera" di Marco Turco presentato al BIF&ST
- "La Straniera": un melò con protagonisti due stranieri in terra italiana

Sinossi: Torino, Porta Palazzo: Naghib, un architetto arabo di quarant’anni, sta cercando una ragazza marocchina: si chiama Amina. In quel momento, nella periferia della città, Amina, giovane prostituta, viene arrestata.
Si erano incontrati per caso, una sera d’inverno. Due stranieri soli. Amina forte, allegra e ribelle gli aveva raccontato il suo terribile passato, ma senza voler essere compianta. Naghib era rimasto colpito al cuore dalla sua spontaneità, dalla sua vitalità. Così era nata la loro breve ma intensa storia d’amore.
Un amore impossibile perché Amina era pur sempre una prostituta e Naghib non riusciva ad accettarlo. Così lei aveva deciso di sparire dalla sua vita.
Quando l’architetto si rende conto che quella ragazza gli è entrata dentro e non può più fare a meno di lei, forse è troppo tardi. Mentre Naghib continua a cercarla senza esito, Amina, prigioniera nel centro di accoglienza, vede avvicinarsi il giorno dell’espulsione…

Ambientazione: Torino / Ouzazate (Marocco)

"La Straniera" è stato sostenuto da:
Film Commission Torino Piemonte


Libro sul film "La Straniera":
"La Straniera"
di Younis Tawfik, 206 pp, Bompiani, 2001
Straniero. Diverso. Estraneo. Così è l'Architetto, un giovane uomo che da un paese del Medio Oriente si è trasferito in Italia per gli studi universitari e vi è rimasto a lavorare senza incontrare eccessive difficoltà. E così è Amina, una ragazza che l'uomo incontra per caso e dalla quale si sente irresistibilmente attratto, contro la sua stessa volontà. Perché Amina vive una vita ai margini, estremamente diversa dalla sua, la vita di chi non si è mai integrato, e per resistere è costretta a vendere il suo corpo. Sullo sfondo di una Torino multietnica e inquieta, raccontata attraverso gli occhi di due anime in transito provenienti da una cultura altra, una storia d'amore impossibile, insieme toccante e amara, che segna l'esordio di una nuova e potente voce letteraria. Una voce in grado di infondere a una storia di estrema contemporaneità tutto il fascino della classica letteratura islamica, creando uno stile inedito, diverso, straniero.
prezzo di copertina: 7,50


Video


Foto