I viaggi di Roby
locandina di "La Patente"

Cast

Interpreti:
Andrea De Bruyn (Rolando)
Ernesto Di Stefano (Sergio)
Isabel Gondim (Giulia)
Matteo Lombardi (Tonino)
Emanuele Beffa (Piero)
Jin Liyu (Liyu Jin)
Daniele Grifoni (Alessandro)
Arianna Di Stefano (Serena)
Robert Cervantes (Armando)
Lucia Rossi (Mina)
Roberto Attias (Vito)
Palma Spina (Mariella)
Michele Ferrarese (Renatino)
Mattia Stancanelli (Pino Sgommino)
Carlo Piccioni (Alfredo)
Claudio Abdelilah (Jamal)
Magdi Dawod (Rashid)
Ennio Trobiani (barista)
Elisa Patrone (Flavietta)
Daniel Plat (Poliziotto)
Paolo Bevilacqua (anonimo pugliese)
Antonio Bonanotte (voce di Alfredo)

Soggetto:
Alessandro Palazzi

Sceneggiatura:
Alessandro Palazzi

Musiche:
Dario Faini
Cristian Regnicoli

Montaggio:
Francesco Loffredo

Costumi:
Sara Barsotti

Scenografia:
Mariangela Caggiani

Fotografia:
Michele Paradisi

Produttore:
Rita Luchetti Bartoli
Alessandro Palazzi

Distribuzione:
Brando Taccini

La Patente


Regia: Alessandro Palazzi (opera prima)
Anno di produzione: 2011
Durata: 86'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: RasaFilm, Frame by Frame; in collaborazione con Frame by Frame
Distributore: Manhattan Film
Data di uscita: 27/08/2012
Formato di proiezione: 35mm, colore
Titolo originale: La Patente
Altri titoli: La Patente, Rimorchi e Semirimorchi

Recensioni di :
- LA PATENTE - Disavventure in automobile

Sinossi: La Patente è una commedia corale ambientata ai giorni nostri, che ruota intorno alla vita di due svogliati precari romani. Rolando, trentenne perennemente insoddisfatto, e Sergio, cameriere nel bar all'angolo e dedito al piccolo spaccio. Per un caso fortuito si trovano a gestire una scuola guida nella settimana “calda”, quella prima degli esami, con la trans Giulia, la cinese Liyu Jin, il domestico filippino Armando, due diciottenni ai primi amori e soprattutto due improbabili istruttori di guida trovati su Internet all’ultimo minuto.
Un brulicare di umanità, specchio dell’Italia contemporanea, alle prese con problemi difficili e attuali, dalla ricerca del lavoro nell’incertezza del futuro all’integrazione culturale e razziale e, non ultimo, preda delle mille sfumature dell’attrazione e confusione sessuale, il tutto nel filtro surreale e straniante del Codice Della Strada.

Sito Web: http://www.lapatenteilfilm.it

Video


Foto