I viaggi di Roby
locandina di "La Ballata dei Precari"

Cast

Interpreti:
Francesca Faiella (Irene - Ep. "Ninna Nanna Ninna NO!")
Stefano Macchi (Riccardo - Ep. "Ninna Nanna Ninna NO!")
Geppi Cucciari (Dottoressa Tenaglia - Ep. "Ninna Nanna Ninna NO!")
Stefano Carpi (Matteo - Ep. "2050")

Soggetto:
Silvia Lombardo

Montaggio:
Francesca Spinozzi (Ep. "Ninna Nanna Ninna NO!")

Fotografia:
Gabrio Contino

La Ballata dei Precari


Regia: Corrado Ceron, Giordano Cioccolini, Silvia Lombardo (opera prima)
Anno di produzione: 2009
Durata: n.d.
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Ufficio Stampa: Bianco & Nero
Titolo originale: La Ballata dei Precari

Recensioni di :
- LA BALLATA DEI PRECARI - Di lavoro, non ce n'è per nessuno

Sinossi: Film in sei episodi:
Ninna Nanna Ninna NO!
Irene (Francesca Faiella), impiegata amministrativa, e Riccardo (Stefano Macchi), architetto, vogliono avere un figlio ma non riescono a far coincidere parto e scadenze contrattuali. Si rivolgono così alla Dottoressa Tenaglia (Geppi Cucciari), una ginecologa che ha ideato un curioso dispositivo per aiutare le giovani coppie precarie.

2050
Matteo (Stefano Carpi), Luca (Paolo Spezzaferri) e Giulia (Giualia Vanai) dopo una vita di lavori precari nonostante la laurea, non avendo la pensione, si ritrovano a vivere in strada. La loro unica speranza è in uno studio dove Giovanna (Roberta Garzia), conduce un crudele programma televisivo.

Masterizzati
Ilenia (Maria Concetta Lotta), una ragazza di 30 anni, continua a frequentare corsi e master di ogni genere nella speranza di trovare un buon posto di lavoro. Quella dello studio però, diventa un’ossessione: i suoi genitori decidono quindi di rivolgersi al Dottor Annibale Lettari (Sebastiano Nicolosi), terapeuta specializzato nella cura dei precari affetti da M.A.R. – Sindrome da Masterizzazione Acuta Recidiva.

StRagisti
Mauro (Marco Cortesi), 28 anni, all’ennesimo licenziamento dall’ennesimo stage senza retribuzione comincia ad avere le visioni: la sua Coscienza (Niccolò Fidora) gli intima di prendere in ostaggio il suo capo (Paco Rizzo) per ottenere in cambio un posto di lavoro equamente retribuito. Tutto sembra andare secondo i piani fino all’arrivo di Federico (Andrea De Bruyn), anche lui precario, e della polizia.

L’Ammortizzatore
Francesco (Bernardo Casertano), un 34enne precario da ormai 10 anni, perde i genitori in un misterioso incidente automobilistico. La verità verrà a galla grazie ad una lettera che sua madre Rita (Gloria Coco) gli ha scritto pochi attimi prima di morire.

Opera-I
Alberto (Romeo Cirelli), Monica (Guendalina Tambellini) e Claudio (Leandro Salvischiani) lavorano part-time nel call center della Cellu-NO!, ditta specializzata nella vendita di cosmetici anti-cellulite. Monica ha un secondo lavoro che le permette, a quanto dice, di vivere decentemente. Alberto decide così di andare a caccia di un secondo lavoro anche lui. Ma le cose non sono così semplici come Monica fa sembrare… Su celebri arie d’opera, riscritte a misura di precario, i tre ragazzi cantano la loro frustrazione.

Ambientazione: Roma

Budget: 10.000 euro

Libro sul film "La Ballata dei Precari":
"La ballata dei Precari - Guida di sopravvivenza per trentenni"
di Silvia Lombardo, 128 pp, Miraggi Edizioni, collana Golem, 2011

Acquistalo su € 9.60



Note:
La Ballata dei Precari” è il primo film no-budget, nato da un gruppo di precari che hanno voluto narrare le loro difficoltà quotidiane in chiave grottesca, per raccontare sei storie che focalizzino i principali problemi del vivere “precario”.

Video


Foto