I viaggi di Roby
locandina di "I Baci Mai Dati"

Cast

Interpreti:
Carla Marchese (Manuela)
Donatella Finocchiaro (Rita, Madre di Manuela)
Giuseppe Fiorello (Giulio)
Piera Degli Esposti (Viola)
Pino Micol (Don Livio)
Martina Galletta (Ersilia)
Alessio Vassallo (Gulisano)
Tony Palazzo (Onorevole)
Valentina Giordanella (Marianna)
Gabriella Saitta
Lucia Sardo

Soggetto:
Roberta Torre

Sceneggiatura:
Roberta Torre
Laura Nuccilli
Alessandro Amapani (Collaborazione)

Musiche:
Federico Di Giambattista
Andrea Fabiani

Montaggio:
Osvaldo Bargero

Costumi:
Loredana Buscemi

Scenografia:
Biagio Fersini

Fotografia:
Fabio Zamarion

Suono:
Emanuele Cecere
Claudio Marani

Produttore:
Amedeo Bacigalupo
Roberta Torre

Direttore di Produzione:
Giorgio Gasparini

Operatore:
Roberto Luzi

Capo Macchinista:
Bruno Anghelone

Assistente alla regia:
Alessandro Cartosio

I Baci Mai Dati


Regia: Roberta Torre
Anno di produzione: 2010
Durata: 80'
Tipologia: lungometraggio
Genere: drammatico
Paese: Italia
Produzione: Nuvola Film, Rosetta Film
Distributore: Videa
Data di uscita: 29/04/2011
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Studio PUNTOeVIRGOLA / Reggi & Spizzichino
Vendite Estere: Adriana Chiesa Enterprises
Titolo originale: I Baci Mai Dati

Recensioni di :
- "I BACI MAI DATI", i colori del sud di Roberta Torre

Sinossi: Estate. La periferia infuocata di una città del sud: Librino, Catania, una grande città nella città, di quelle costruite senza misura d’uomo da perfidi architetti giapponesi.
Manuela, tredici anni, e la sua famiglia: Rita la madre, un’esistenza strappata a morsi alle delusioni, Marianna la sorella bella e intoccabile, Paris Hilton di periferia e Giulio il padre, un fallito di talento.
Più che una famiglia una bomba a orologeria.
Manuela corre sul suo vecchio motorino e per la testa ha solo due cose: Giuseppe, il ragazzo che le piace, e realizzare i suoi sogni.
Manuela corre ma si sa che non può andare molto lontano, le strade della periferia di Librino sono una strana commistione di passato e futuro almeno fino a quando un giorno la Madonna non la vede…. Cioè in realtà è una statua della Madonna, ma in questo caso facciamo che sia lo stesso. È Dio che entra nella sua vita? Lei non lo sa e forse neppure noi riusciamo a capirlo fino alla fine.
Certamente si trova spiazzata, quando dopo aver fatto credere per gioco a una sua capacità miracolosa, se ne trova invischiata fino al collo e conosce un universo che mai aveva immaginato. Entrano in casa sua tutte queste persone bisognose, donne e uomini disperati e speranzosi, tutti hanno un desiderio da esaudire, una mancanza da colmare e chiedono aiuto proprio a lei. Una ragazzina di tredici anni che vuole pensare solo a fare all’amore con Giuseppe, che invece non la ama per niente.
Manuela sperimenta un universo che neppure immaginava esistesse e se ne stava rannicchiato proprio di fronte a casa sua. Ed è un bel problema, pensa lei, come poterli rendere felici, come poter realizzare tutti quei desideri… neppure una bacchetta magica basterebbe, e così per Manuela passare dalla favola all’incubo è un attimo…
Ma poi avviene il Miracolo, avviene suo malgrado e avviene per davvero.
È un miracolo che trasforma tutti i baci non dati in veri baci. Il miracolo sarà quello di una madre e una figlia che si trovano senza essersi mai davvero conosciute prima e sperimentano una nuova nascita.
Rita e Manuela si baciano per la prima volta in mezzo a uno stradone di periferia e da lì tutto cambia. Non c’è più bisogno della statua della Madonna, il miracolo è avvenuto di già…

Ambientazione: Ragusa / Catania / Librini (CT)

Periodo delle riprese: 12 ottobre 2009 - 30 novembre 2009

"I Baci Mai Dati" è stato sostenuto da:
Regione Siciliana (Assessorato Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione – Dipartimento Beni Culturali, Ambientali e Educazione Permanente)
Sicilia Film Commission
Sensi Contemporanei Cinema e Audiovisivo
Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC): 500.000 euro (Interesse Culturale)
Catania Film Commission


Libri correlati:
"I Baci Mai Dati"
di Roberta Torre, 96 pp, Baldini Castoldi Dalai, 2011
«Piazze enormi attraversate da piccoli ponticelli, un luogo assurdo, metafisico, dove vivono persone che hanno problemi tutt’altro che metafisici», ecco quel che resta del progetto dell’architetto Kenzo Tange per Librino, estrema periferia di Catania. Nella piazza, alla statua della Madonna è sparita la testa. Manuela, una ragazzina appena adolescente, la fa ritrovare. Si grida al miracolo, in realtà è solo una grande bugia. Da tutto il paese, pieno di una umanità di bisognosi, piove una sfilza di richieste da esaudire a cui Manuela non sa davvero dare una risposta, una serie infinita di malattie da guarire che neppure credeva esistessero, una marea di disperazione che lei, dall’alto dei suoi tredici anni, osserva da lontano; molto spesso, per la verità, durante tutto quel parlare, quel lamentarsi, quel profondersi in ringraziamenti e preghiere, a lei capita di pensare solo a Giuseppe, il ragazzo che le piace. Rita, la madre opportunista, fa gli onori di casa, introduce e smista, attenta segretaria, assistente e aiuto di una figlia che in pochi giorni è diventata quasi una santa. E in casa arriva il benessere. Ma Manuela non dorme più la notte. Resta nella stanza piena di suppliche, di parole che le rimbombano nelle orecchie, piena di tutte quelle facce contrite, di tutte quelle lacrime che di giorno in giorno vede versare. Stanca di essere obbligata a un ruolo che non le appartiene, Manuela rivelerà la verità alla madre e le due si ritroveranno… Ma se la finzione diventasse realtà?
prezzo di copertina: 16,50


Libri correlati:
"I Baci mai Dati e altre Storie. Il Cinema Irriverente di Roberta Torre"
di Francesca Conti, Chiara Fonio, 147 pp, Edizioni di Passaggio, collana le flâneur, 2011
Questo libro, che riunisce contributi di diversi ambiti disciplinari, indaga il rapporto tra il cinema di Torre e i luoghi della finzione narrativa, guardando al cinema non solo come opera d’arte e dunque come oggetto estetico, ma anche come complessa operazione economica che vive in uno stretto rapporto con il territorio che racconta.
prezzo di copertina: 18,00

Acquistalo su € 15.00



Video


Foto