I viaggi di Roby
locandina di "Fiori di Baal"

Cast

Interpreti:
Marina Galeotti (Miriam)
Leonardo Pepi (Studente di Botanica)
Giacomo Sambusida (Alex)
Virginia Pini (Virginia)
Jagoda Pieronek (Veggente)
Davide Piccini (Maggiordomo)
Giulio Betti (Baal)
Giangualberto Pepi (Esperto di Carte)
Alda Ballini (Mamma dello Studente)
Gabriele Filistrucchi (Negoziante Libri Antichi)
Samantha Russotto (Prima Strega)
Ilaria Cariddi (Seconda Strega e Cameriera di Miriam)
Valentina Galeotti (Terza Strega)
Valeria Cirillo (Quarta Strega)
Giulia Vianelli (Sacerdotessa del Nord)
Azzurra Padovano (Sacerdotessa dell'Est)
Glenda Galli (Sacerdotessa del Sud)
Massimiliano Piani (Medico)
Stefano Romoli (Cacciatore)
Serena Patti (Cameriera Witches Pub)
Andrea Collini (Cameriere Witches Pub)
Matteo Mugnaini (Prigioniero)
Noemi Neri (Prigioniera)
Ilenia Ciani (Prigioniera)
Luca Martini (Prigioniero)
Irene Bicocchi (Vittima)
Filippo Erelli (Vittima)
Andrea Malcontenti (Vittima)
Lucia Sanesi (Vittima)
Lucia Amaolo (Primo Zombie)
Martina Zoppi (Secondo Zombie)

Soggetto:
Leonardo Pepi

Sceneggiatura:
Leonardo Pepi

Musiche:
Davide Piccini
Kevin MacLeod

Montaggio:
Leonardo Pepi

Costumi:
Lucia Amaolo

Effetti:
Gherardo Filistrucchi

Fotografia:
Filippo You Suk Oh

Aiuto regista:
Giulia Vianelli

Produttore:
Leonardo Pepi

Trucco:
Gherardo Filistrucchi

Riprese:
Filippo You Suk Oh

Riprese:
Alessandro Cavallaro

Fiori di Baal


Regia: Leonardo Pepi (opera prima)
Anno di produzione: 2013
Durata: 90'
Tipologia: lungometraggio
Genere: thriller
Paese: Italia
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: DCP, colore
Titolo originale: Fiori di Baal
Altri titoli: Baal's Flowers - Bloody Winter

Sinossi: Il film, si snoda su di un doppio binario che vede contrapposta, da un lato la normale vita di uno studente di botanica, dall’altro il suo stato onirico-allucinatorio generato dal rinvenimento di un libro antico che porta con sé tutti gli effetti di una maledizione ancestrale.
Lo studente, assieme ad un suo compagno di studi, si trova invischiato in un mistero da risolvere che man mano viene arricchito da nuovi dettagli e da studiati colpi di scena. Sogno e realtà si alternano con un ritmo serrato; giorno e notte si mescolano tra loro mentre le immagini stanno sospese sul filo che separa il forte contrasto dato dal chiarore delle scene diurne con il buio tagliente di quelle notturne; l’uso delle gelatine colorate inoltre contribuisce a creare quel clima surreale tipico dei sogni.
La storia si complica quando nella facoltà fa il suo ingresso una misteriosa studentessa che, non solo sembra esser a conoscenza di ciò che si sta agitando attorno ai due ragazzi, ma addirittura sembra esser depositaria di qualche terribile segreto. Per quale motivo è coinvolta anche lei in questa storia paranormale? Cosa sono i Fiori di Baal?
Ad intervalli ciclici inoltre fanno la loro comparsa sullo schermo quattro streghe che agiscono in una dimensione apparentemente senza tempo; danzano attorno al loro calderone bollente e tramano nel buio della notte in modo da creare nello spettatore ulteriori interrogativi: da che parte stanno le figlie di Ecate? Cosa sanno dei Fiori di Baal?

Sito Web: http://www.fioridibaal.it

Ambientazione: Firenze

Video


Foto