I viaggi di Roby
locandina di "Faccio un salto all'Avana"

Faccio un salto all'Avana


Regia: Dario Baldi
Anno di produzione: 2011
Durata: 96'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia
Paese: Italia
Produzione: Rodeo Drive; in collaborazione con Medusa Film
Distributore: Medusa Distribuzione
Data di uscita: 22/04/2011
Formato di proiezione: 35mm, colore
Ufficio Stampa: Biancamano Comunicazioni srl / Ufficio Stampa Medusa Film
Titolo originale: Faccio un salto all'Avana
Altri titoli: Cuba Te Espera

Recensioni di :
- "Faccio un salto all'Avana", una cartolina (con musica) da Cuba

Sinossi: Fedele e Vittorio sono due fratelli romani, orfani e dai caratteri opposti. Fedele posato , buono, disponibile e Vittorio sveglio, cinicom, prevaricatore sempre pronto ad approffitarsi del fratello e degli altri. I due crescono stando sempre insieme e si sposano con due sorelle figlie di un ricco imprenditore,il commendator Siniscalco, cercando di sistemarsi.Ma mentre Fedele assolve ai suoi doveri matrimoniali con la maggiore solerzia possibile, Vittorio invece consuma adulteri e accumula sempre più debiti col gioco. Un giorno la sua auto viene ripescata in fondo a un lago e tutti lo piangono morto. Fedele è così costretto a sobbarcarsi il vuoto lasciato dal fratello. Consolare la cognata accudire le nipotine gemelle appena nate e risarcire il debito al suocero , tutto mentre sopporta una moglie irascibile . Fino al giorno in cui casualmente, dopo 6 anni, Fedele e la famiglia scoprono che Vittorio è ancora vivo e vive all’Havana, Cuba. Fedele parte istantaneamente, convinto di riportare indietro il fratello facendo leva sulla sua sensibilità e i suoi doveri paterni, ma non è l’unico a prendere il volo per l’isola. Lo seguono anche una investigatrice ingaggiata da Siniscalco e Barbara, l’ex-amante di Vittorio ancora perdutamente innamorata di lui. Fedele , arrivato a Cuba, scopre che Vittorio è conosciuto come “El Tiburon” perché con la complicità di una ragazza cubana, Almadedios, organizza truffe ai “turisti de chicas”. Nel tentativo di redimerlo e riportarlo in Italia, Fedele si innamora di Almadedios. Mano a mano il senso di inferiorità che Fedele vive nei confronti del fratello lascia il posto alla sua parte migliore, la sua anima romantica, e Fedele riprende possesso della sua vita e dei suoi desideri, persino riappropriandosi del suo passato di cantante latino-melodico . E’ in questo momento che tra continui equivoci e battute Cuba diventa la vera protagonista del film, mostrandoci i suoi meravigliosi paesaggi, l’atmosfera ospitale e le molteplici peculiarità che la animano, accogliendo a braccia aperte il “nuovo” Fedele . Alla fine sarà lui a rimanere a Cuba insieme ad Almadedios e ad una nuova numerosa prole, mentre Vittorio intraprenderà con Barbara una nuova vita di viaggi intorno al mondo, con il benestare dell’ex-suocero che preferisce mantenerlo in giro che vederlo tornare in Italia a distruggere la sua famiglia e la sua azienda.

Video


Foto