Ortigia Film Festival
I viaggi di Roby
locandina di "Amo la Tempesta"

Cast

Interpreti:
Nando Paone (Angelo)
Maya Sansa (Marina)
Tony Sperandeo (Politico)
Ugo Dighero (Carlo, il Padre)
Maurizio Donadoni (Vincenzo, il Padre)
Leonardo Lidi (Andrea, il Figlio)
Chiara Anicito (Sofia, la Figlia)
Eleonora Giovanardi (Isabella, la Figlia)
Annamaria Troisi (Laura, la Figlia)
Toma Leardini (Federico, il Figlio)
Antonio Randazzo (Giulio, il Figlio)
Daniele Pitari (Libero, il Figlio)
Roberto Lidi (Eduardo, il Padre)
Giobbe Covatta (Tato)
Elisabetta Pozzi (Madre Federico)
Enzo Iacchetti (Padre Laura)
Ferruccio Soleri (Parroco)
Stefano "Vito" Bicocchi (Padre Andrea)
Exen Films

Soggetto:
Maurizio Losi

Sceneggiatura:
Maurizio Losi

Musiche:
Enrico Gabrielli

Costumi:
Valentina Carcupino

Scenografia:
Andrea Parisi

Fotografia:
Fabio Possanzini

Suono:
Cinzia Vilardi

Aiuto regista:
Michele Ciardulli

Trucco:
Anna Filosa

Acconciature:
Anna Filosa

Produttore Esecutivo:
Andrea Mariani

Direttore di Produzione:
Davide Boschin

Assistente di Produzione:
Giuliano La Rocca

Assistente di Produzione:
Gabriele Masulli

Lombardia Film Commission:
Valentina Ferracin

Amo la Tempesta


Regia: Maurizio Losi (opera prima)
Anno di produzione: 2016
Durata: 110'
Tipologia: lungometraggio
Genere: commedia/drammatico
Paese: Italia/Germania
Produzione: Exen Media&Films
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Formato di proiezione: DCP, colore
Ufficio Stampa: Studio Vezzoli
Titolo originale: Amo la Tempesta

Recensioni di :
- AMO LA TEMPESTA - Di tutto per farlo tornare

Sinossi: Nord Italia. Angelo è uno dei tanti padri che negli ultimi anni hanno visto i loro figli fuggire all’estero in cerca di opportunità lavorative e un futuro migliore, lontano da un Paese decadente e in crisi economica. Autista di scuolabus, vessato sul lavoro, Angelo vaga alla ricerca di un impiego per il figlio, non arrendendosi alla speranza di farlo tornare a casa e vivere accanto a lui. Durante le ricerche scopre che l’insopprimibile senso per l’unità familiare non è sopravvissuto solo in lui, ma in tutta la gente che lo circonda. Un intero quartiere, composto da genitori abbandonati, si sta mobilitando per compiere un’impresa disperata quanto immaginifica: rapire e riportare in Italia i propri figli, che per talento e qualifiche potrebbero riavviare la macchina produttiva italiana. Rapirne uno per attirarne cento. Parte quindi alla volta della Germania verso il più inaspettato viaggio della sua vita.

Ambientazione: Milano / Monaco di Baviera (Germania) / Campagna Piacentina

Periodo delle riprese: Dal 7 aprile 2015 al 10 maggio 2015 (5 settimane(

"Amo la Tempesta" è stato sostenuto da:
Lombardia Film Commission
Bayerischer Rundfunk


  • Festival
  • Home
    video
  • Colonna
    sonora
  • Sala e TV

Video


Foto