Sudestival 2020
I Viaggi Di Roby
Elina Löwensohn


Bucarest, Romania

Elina Löwensohn


Filmografia dal 2000:
2019 » Simple Women: attrice (Elina)

Biografia:
Nata a Bucarest, all’età di 14 anni Elina Löwensohn lascia la Romania e si trasferisce
con la madre negli Stati Uniti.
Studia recitazione a New York, e dopo aver preso parte a numerosi spettacoli
teatrali, all’inizio degli anni Novanta debutta al cinema, prendendo parte a grandi
produzioni (Schindler’s List di Steven Spielberg) ma soprattutto affermandosi come
uno dei volti simbolo della scena “indie”, con autori come Hal Hartley (con cui gira
Simple Men, Amateur e più tardi Fay Grim), Michael Almereyda (Another Girl
Another Planet ma soprattutto Nadja, autentico cult-movie su una vampira di stanza
a Brooklyn, che le vale una candidatura come migliore attrice agli Independent Spirit
Award) e Julian Schnabel (Basquiat).
Dopo essersi trasferita in Francia, continua a dividersi tra il grande schermo, la tv e il
teatro, intensificando i suoi rapporti con il cinema europeo. Tra gli autori con cui
lavora, citiamo almeno Jean-Pierre Jeunet (Una lunga domenica di passioni),
Bertrand Bonello (De la guerre), Abdellatif Kechiche (Venere nera), Valérie Donzelli
(La guerra è dichiarata), Xavier Giannoli (L’apparizione), Philippe Grandieux (Sombre) e Bertrand Mandico (Les Garçons sauvages).
Simple Women è la sua seconda collaborazione con Chiara Malta, che nel 2015
l'aveva già diretta nel cortometraggio L'existence selon Gabriel.
(ultima modifica: 26/11/2019)

Premi e nomination