I Viaggi di Robi
Yvonne Sciò

01/01/1969
Roma, Italia

Yvonne Sciò


Filmografia dal 2000:
2018 » doc Seven Women: regia, soggetto, sceneggiatura, produttore
2015 » doc Roxanne Lowit Magic Moments: regia, soggetto, sceneggiatura, produttore
2014 » corto Santo Subito: attrice
2013 » The Night Gaunts: attrice (Emma Galliani)
2010 » The Museum of Wonders: attrice (Yvonne, la Moglie del Dottore)
2007 » Il Nascondiglio: attrice (Ella Murray)
2007 » La Masseria delle Allodole: attrice (Livia)
2007 » Scrivilo sui Muri: attrice (Caterina)
2000 » corto Gonfiate la Bambola!: attrice

Biografia:
Yvonne Sciò è un’artista dalla formazione ricca e variegata, maturata tra Italia, Francia, Spagna e Stati Uniti. Frequenta workshop a Los Angeles, allo Strasberg Institute e quello di Michele Danner. Debutta a teatro con la regia di Monicelli nello spettacolo “Le Relazioni Pericolose” al fianco di Laura Morante e Dominique Sanda.
Sul grande schermo esordisce con “Stasera a casa di Alice” (1990) di Carlo Verdone. Da quel momento decide di costruire la sua carriera scegliendo progetti che rappresentino una sfida. Negli anni Novanta infatti la troviamo in film come “Zuppa di pesce” della Infascelli, “Sabato italiano” di Manuzzi e “Passport to Paris” di Matter. In seguito viene scelta per importanti produzioni televisive americane come “Rose red”, serie tratta da un romanzo di Stephen King, “The Nanny”, “La femme Nikita” e “Boy Meets World”.
Si sposta nel 2005 a Madrid per “Torrente 3: El protector”, nuovo capitolo di una saga amatissima in vetta al box-office. In seguito partecipa a “Brothel”, piccolo gioiello indipendente made in Usa.
Nel 2006, tornata in Italia, è nel cast de “La Masseria delle Allodole”, tratto dal best –seller di Antonia Arslan e diretta dai Fratelli Taviani, successivamente è la co-protagonista de “Il Nascondiglio” di Pupi Avati. Nel 2007 è diretta da Riccardo Scarchilli in “Scrivilo sui Muri”. A luglio del 2008 Yvonne diventa mamma di Isabella Beatrice e decide di prendersi una pausa per dedicarsi completamente alla sua bambina. Ritorna per un breve periodo negli Stati Uniti per partecipare ad alcuni progetti teatrali.
“Roxanne Lowit Magic Moments” segna il suo debutto come regista e produttrice.
(ultima modifica: 22/03/2016)