FilmdiPeso - Short Film Festival
Fabio Luongo

19/05/1979
Avellino, Italia

Fabio Luongo


Filmografia dal 2000:
in produzione » doc Il Ritorno del Calcio Balilla: regia
2011 » doc La Terra dei Lupi: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia

Biografia:
Fabio Luongo (a.k.a. faNgo), nato ad Avellino il 19 maggio 1979, laureato presso l’universitŕ di Bologna in Dams Cinema, ha esordito nel 2001 come autore e regista del videoclip Lo spazzacamino di A. di PsedoAmorfeus subito trasmesso dall’emittente televisiva MTV durante la fascia pomeridiana. Da lě scopre che il mondo dei videoclip si addice perfettamente al suo stile giocoso, visionario e di forte impatto emozionale. Il mondo dei videoclip introduce Luongo in una logica produttiva professionale e lavorativa fin dall’inizio. Negli anni successivi, tra il 2003 e il 2006, vince con i video di Marta sui Tubi e A Toys Orchestra i piů importanti festival di videoclip indipendenti italiani come: il P.I.V.I. (Premio Italiano Videoclip Indipendenti); “Videoclipped The Radio Star” presso la Casa di Produzione Fandango; il Premio “Musica di Repubblica”. In seguito a questi video realizzati per band indipendenti , ma comunque trasmessi dalle emittenti nazionali come MTV, All Music ma anche da La7, viene chiamato da societŕ milanesi leader nel settore come Film Master Clip, Angel Film, a lavorare con artisti ed etichette main stream (SONY BMG, UNIVERSAL, SUGAR) come Luca Carboni, Neffa, Roy Paci, Negrita, Marlene Kunz, Sud Sound System, Pier Cortese, Le Vibrazioni, Samuele Bersani, Daniele Silvestri. Ed č proprio con Le Vibrazioni che instaura un solido rapporto che nasce nel 2007 in seguito alla loro scelta e a quella della Sony di affidargli la regia del loro live-tour Officine Meccaniche. Visto l’ottimo risultato ottenuto ( primo in classifica per 2 settimane tra i dvd in vendita e oltre 23.000 copie vendute), questa collaborazione prosegue anche nel 2008. Il regista viene chiamato a scrivere e a girare il loro nuovo video dal titolo “Drammaturgia”, dirigendo attori del calibro di Riccardo Scamarcio, Paolo Bonolis e Sabrina Impacciatore. Il videoclip viene trasmesso di sabato sera alle 21.30 dall’emittente Italia Uno durante la trasmissione “Il senso della vita” condotta dallo stesso Paolo Bonolis. Il video parla in chiave ironica di un odierno dot. Frankenstein che costruisce i suoi mostri con oggetti di riciclo e utilizzando esclusivamente energia pulita. Il video diventa un piccolo cult anche per i non amanti del genere musicale rock anni ‘70 tipico de Le Vibrazioni. Luongo č sempre attento ai temi sociali, che cerca di inserire sempre in maniera giocosa, ironica nei suoi video come nel caso di “L’abbandono” dei Marta sui tubi, vincitore del PIVI 2006 come Miglior video Indipendente. Luongo fa recitare all’interno di scenografie surreali che rimandano alle atmosfere de “Il piccolo principe” di Saint Exuperie, un gruppo di attori disabili. Il 2010 č l’anno in cui mette a frutto le esperienze maturate dai videoclip e dal documentario e inizia a lavorare come autore e regista per il canale Bonsay-TV, realizzando due miniserie tv prodotte da YAMM11203 (del gruppo Endemol). Le due miniserie riscuotono successo sulla rete e Luongo diventa video maker del mese. Nel 2011 viene chiamato a collaborare all’interno della redazione “Emozioni” per Rai2, un programma sulla vita e la storia dei cantanti piů importanti del mondo. Attualmente lavora con la tv-web Flop.Tv (del gruppo Fox) come ideatore, regista e autore del programma “King of Faida” in prossima uscita. La terra dei lupi č il suo primo documentario.
(ultima modifica: 27/09/2012)