Fondazione Fare Cinema
!Xš‚ť‰

CIAK D'ORO 38 - Il Ciak d’oro Classic alla carriera a De Sica


CIAK D'ORO 38 - Il Ciak d’oro Classic alla carriera a De Sica
La stagione piů bella del nostro cinema ha eletto i suoi eroi: con 240 mila voti su ciakmagazine.it, il pubblico ha assegnato i Ciak d’oro 2023 a titoli e protagonisti della nostra stagione cinematografica.
La consegna dei 38esimi Ciak d’oro – l‘unico, grande premio popolare del cinema italiano votato direttamente dal pubblico -a tutti i vincitori sarŕ trasmessa su Sky Tg24 sabato 3 febbraio alle 21.00 e domenica 4 febbraio alle 21.00, in due speciali condotti dal direttore di Ciak Flavio Natalia e dal Vicedirettore vicario di Sky Tg24 Omar Schillaci. L’edizione č stata realizzata con la collaborazione di Alevi.

Nelle nove categorie a votazione popolare hanno vinto le storie vere tratte dalla vita quotidiana e ci sono tanti volti nuovi: come miglior film drammatico č stato scelto Mia, l’intenso film di Ivano De Matteo su un drammatico caso di plagio ai danni di una quindicenne: “Mia sta girando per le scuole – ha detto il regista alla serata dei Ciak d’oro – e tanti genitori ringraziano mia moglie Valentina Ferlan e me per averlo scritto e realizzato. Siamo genitori anche noi, era un dovere”. La commedia vincitrice č stata Grazie, ragazzi, di Riccardo Milani, storia altrettanto intensa di un gruppo di carcerati trasformati in attori. La miglior regia č andata a Ferzan Ozpetek per Nuovo Olimpo, vicenda di attrazioni fatali e amori non vissuti davvero nell’Italia degli anni ’70. E il protagonista, Damiano Gavino, č la Rivelazione dell’anno, nella sezione curata con Daniele Giannazzo e Ciak Generation, grazie a un plebiscito (“non mi aspettavo tanti voti – ha detto nella serata dei Ciak d’oro – ma essere diretti da Ozpetek č straordinario.) Tra le attrici ha primeggiato Linda Caridi, sorprendente protagonista femminile de L’ultima notte di Amore, il thriller della porta accanto diretto da Andrea Di Stefano che ha ribaltato la percezione di cosa convinca davvero il pubblico a uscire per andare al cinema. Miglior attore č per distacco Michele Riondino, eletto anche Miglior regista esordiente, per il suo Palazzina Laf, storia di un sopruso degli anni ’70 (“una storia di ieri per riflettere sulla drammatica situazione di oggi”) nell’allora Ilva di Taranto, ferita sempre aperta nella coscienza del Paese: “E’ assurdo - ha detto alla serata dei Ciak d’oro – che la gente della mia Taranto sia costretta a scegliere tra il diritto al lavoro e quello alla salute. Li vogliamo entrambi rispettati”. Ed č scritta e cantata da un tarantino, Diodato, per Palazzina Laf, anche La mia terra, il brano che ha dominato la categoria Migliore canzone originale. Migliore locandina per il cinema č stata quella di C’č ancora domani.

Assegnato anche il Ciak d’oro Classic alla carriera: č andato a Christian De Sica, che dopo 50 anni di strepitosa carriera nel mondo della commedia ha offerto nel 2023 una magistrale interpretazione drammatica ne I limoni d’inverno, di Caterina Carone, da un soggetto di Mario Luridiana e Remo Tebaldi. E De Sica č uno dei protagonisti assoluti delle due puntate dello speciale di Sky Tg24 dedicato ai Ciak d’oro del pubblico. Tra gli ospiti dei due speciali anche Barbara Ronchi, che al Festival del Cinema di Venezia aveva ricevuto il Ciak d’oro Cult-Colpo di fulmine per la sua eccezionale interpretazione in Rapito di Marco Bellocchio.

I premi vanno ad aggiungersi ai tre giŕ assegnati. La vincitrice assoluta dell’edizione 2023 č Paola Cortellesi, che ha vinto il SuperCiak d’oro - premio simbolo della manifestazione - per il soggetto, la sceneggiatura, l’interpretazione e la regia (al suo esordio) per il suo C’č ancora domani. A Matteo Garrone č andato il Ciak d’oro come Personaggio internazionale dell’anno del nostro cinema per il clamoroso successo internazionale del suo Io capitano, che dopo aver vinto il Leone d’Argento per la regia a Venezia, ed essere stato applaudito in Europa e negli Usa, tre giorni dopo la consegna del nostro premio nella serata dei Ciak d’oro, ha ricevuto la nomination per l’Oscar come Miglior film internazionale.

La grande partecipazione al voto su ciakmagazine.it (e in dibattiti e discussioni sui Ciak d’oro sui social media e sul web) č una conferma del grande momento che vive la passione per il cinema. Il dato, infatti, č in linea con quello della scorsa edizione, ma quest’anno si poteva votare solo una volta al giorno per ciascuna categoria, e non tre come nel 2022. La scelta č stata fatta per proteggere l’autorevolezza dei Ciak d’oro, ed evitare che all’entusiasmo di alcuni fan di influire in modo eccessivo sulla competizione.
Nei Ciak d’oro del pubblico 2023 erano gara i film italiani usciti dall’1 novembre 2022 al 30 novembre 2023 (gli scorsi Ciak d’oro avevano considerato i titoli fino al 30 ottobre dello scorso anno).

Ai Ciak d’oro del pubblico seguiranno nelle prossime settimane quelli ai migliori interpreti non protagonisti, alle sceneggiature, ai produttori, ai direttori della fotografia e agli altri protagonisti nelle cosiddette categorie “tecniche”, a giudizio di una giuria di 200 giornalisti di spettacolo e critici di cinema.

02/02/2024, 13:22