Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

Note di produzione de "Le mura di Bergamo"


Note di produzione de
Le Mura Di Bergamo nasc e da prospettive cinematografiche e produttive particolari. Intanto per il periodo e il tema che il film si è da subito prefisso di raccontare: l’emergenza covid nella città di Bergamo nella primavera del 2020. E poi perché il film nasceva come instant docum entary , ovvero un racconto dell’emergenza sanitaria da esser girato quasi in tempo reale. Nel corso della produzione del film si è deciso di spostare l’attenzione dall’emergenza - che nel frattempo iniziava ad essere raccontata anche dalle prime audaci tro upe televisive che riuscivano ad avventurarsi a Bergamo – per puntarla invece su di un inatteso fenomeno che stava prendendo piede in città. Già nella tarda primavera del 2020 Stefano e la sua crew iniziavano ad assistere al formarsi a Bergamo di gruppi so lidali tanto inediti quanto eterogenei : infermieri , medici, parenti di malati, e in generale da tutti i sopravvissuti dell’emergenza provavano a riunirsi spontaneamente per darsi supporto e per tentare di fare i conti, emotivi e sociali, con ciò che arriva va dopo la prima ondata. Produttivamente abbiamo assecondato la scelta di Stefano. Ciò che questo nuovo taglio narrativo voleva raccontare era ancora tutto da definire, in quanto tutto da definire era ciò che stava accadendo spontaneamente a Bergamo. La pr oduzione si è quindi riadattata su questo nuovo taglio di racconto plasmando il piano produttivo affinché fosse capace di assecondare quella intuizione e dopo più di due anni di lavoro, il film ha fi n almente preso forma in tutta la sua potenza e preveggenz a.