Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

SEEYOUSOUND 9 - Il programma di domenica 26 e lunedi' 27


SEEYOUSOUND 9 - Il programma di domenica 26 e lunedi' 27
La 9a edizione di SEEYOUSOUND International Music Film Festival continua con proiezioni, live e ospiti. Fino al 2 marzo il festival porta in sala il meglio della produzione cinematografica internazionale con 79 film di cui 5 in anteprima assoluta, 2 prime europee e 26 italiane, 22 live, in 8 diverse location di Torino.

DOMENICA 26 il regista Marco Porsia presenterà alle 17.30 in ANTEPRIMA EUROPEA a SYS What You Could Not Visualise documentario sulla breve ma essenziale carriera della band post-punk inglese Rema-Rema, la proiezione sarà seguita dall’imperdibile live di Gary Asquith e Michael Allen, membri fondatori dei Rema-Rema che torneranno sul palco per la prima volta dal 1980 per eseguire “Wheel In The Roses" - unico EP della band - insieme ai torinese Larsen.
Sempre in concorso LONG PLAY DOC un altro prezioso titolo: Miucha, The Voice Of Bossa Nova di Liliane Mutti e Daniel Zarvos, alle 15.15 in ANTEPRIMA ITALIANA, retrospettiva femminista sulla Bossa Nova attraverso la storia della cantante brasiliana Miúcha, realizzata attingendo al vasto archivio personale di diari, film in 16mm e registrazioni musicali personali col marito João Gilberto.

Doppietta che per la sezione competitiva LONG PLAY FEATURE, che alle 15.00 propone il visionario musical fantascientifico Neptune Frost che prende spunto dall’album “Martyr Loser King” del rapper Saul Williams, qui regista insieme all’attrice e scrittrice ruandese Anisia Uzeyman; e alle 17.30 The Ordinaries di Sophie Linnenbaum, mondo metacinematografico dove le persone sono divise tra Personaggi principali e di supporto.

La rassegna RISING SOUND porta al festival un’opera satirica sulla banalità del male El Káiser de la Atlantida di Sebastián Alfie, alle 20.00 in ANTEPRIMA ITALIANA introdotta dal regista e critico teatrale Enrico Pastore, è l’incredibile storia di una partitura ritrovata composta dai musicisti Viktor Ullman e Peter Kien durante la prigionia nel campo di concentramento di Terezin nel 1943.

In programma per INTO THE GROOVE in ANTEPRIMA ITALIANA alle 20.15 Les goûts et les couleurs - Not My Tipe di Michel Leclerc, commedia sentimentale in cui la giovane cantante Marcia tiene stretto il sogno di realizzare un album con l’icona rock anni ‘70 Daredjane nonostante l’improvvisa morte dell’artista.


La giornata al Cinema Massimo si chiude alle 21.45 con il debutto di Ever.ravE A/V performance multimediale di Gianluca Iadema, in cui il palcoscenico diviene metafora della mente umana, un viaggio tra coscienza e subconscio in relazione alla realtà digitale, trasposto in suoni e visual.

Al Museo Nazionale del Cinema dalle 13 alle 19, al DANCE VR CORNER - curato da Compagnia della Quarta e COORPI - cinque film mostrano come la danza possa essere esplorata con la realtà virtuale.

LUNEDÌ 27 per LONG PLAY DOC in ANTEPRIMA ASSOLUTA alle 18.45 l’accurato e delicato doc di Vania Cauzillo Il mondo è troppo per me, su Vittorio Camardese, chitarrista e medico, considerato da molti il vero inventore del tapping e anticipatore di tecniche e attitudini del jazz e del rock internazionale. SYS accoglierà la regista e l’esclusivo live di Roberto Angelini (musicista e figlio acquisito di Camardese) e Rodrigo D'Erasmo (polistrumentista, compositore e arrangiatore). Alle 15.45 il primo spettacolo di giornata offre la replica del doc in concorso Can And Me di Michael P. Aust, sulla band tedesca anni ’70 CAN.

In cartellone per LONG PLAY FEATURE alle 17.45 l’ANTEPRIMA ITALIANA di Country Gold, commedia weird frutto del prolifico regista indie Mickey Reece, che inscena (e interpreta) il surreale incontro tra due leggende del country la sera prima che uno dei due venga criocongelato. E alle 16.00, la replica di Sonne di Kurdwin Ayub, protagoniste tre adolescenti austriache e la portata virale di Losing My Religion dei R.E.M..

Alle 21.00 al Cinema Massimo va in scena lo spettacolo transmediale Rageen Vol. 1 del collettivo catanese OKIEES con la straordinaria partecipazione di Pippo Delbono. La trilogia Rageen è un nuovo modo di fare e intendere musica: l'interattività col pubblico e il legame fra diversi linguaggi espressivi caratterizza un progetto unitario che vede la realizzazione di un album musicale dialogare con la produzione di un libro e di un film.

Prosegue il filone della sezione RISING SOUND con la proiezione in ANTEPRIMA ITALIANA alle 21.15 di Love, Deutschmarks and Death, documentario-saggio in cui il regista Cem Kaya (ospite in sala) ricrea una vivida enciclopedia cinematografica della musica turca in Germania.

La serata di SYS si chiude alle 21.30 al Cafè des Arts per il live di Sabrina Mogentale, cantante e interprete brasiliana di Samba, Bossa Nova, Choro, Forró. Ingresso libero.

I videoclip in concorso SOUNDIES aprono le proiezioni di domenica 26 con Lorn - Entrolyyy di Sagans; Guitarricadelafuente - A Carta Cabal di Pau Carreté; De.Ville - Water di Jean-Vital Joliat e Qonyratbay Fam - Memo di Aitore Zholdaskali e lunedì 27 con Disturbed - Bad Man di Tristan Holmes; Caterina Barbieri - Broken Melody di Iacopo Carapelli e Jean Michel Blais - Passapied di Adrian Villagomez. In scena anche i corti di 7INCH: domenica 26 in anteprima italiana Sheels di Marie-Magdalena Kochová e lunedì 27 le anteprime italiane di Butch Up! di Yu-Jin Lee e di Lori - Melancholy Of My Mother’s Lullabies di Abinash Bikram Shah si aggiungono a The Spiral di Maria Silvia Esteve, mentre The Silent Echo di Suman Sen, Once You Pop di Edu Hirshfeld; The Record di Jonathen Laskar e The Delay di Mattia Napoli saranno protagonisti della speciale proiezione a ingresso gratuito alle 20.00, con ospite il regista torinese Mattia Napoli
Biglietti e abbonamenti su bit.ly/SYS9_Tickets e al Cinema Massimo.

25/02/2023, 15:06