Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

JAMES IVORY, CLASSICO E CONTEMPORANEO - Dal 14 febbraio a Milano


JAMES IVORY, CLASSICO E CONTEMPORANEO - Dal 14 febbraio a Milano
Dal 14 febbraio presso Cineteca Milano MIC si terrà la rassegna JAMES IVORY, CLASSICO E CONTEMPORANEO, per ripercorrere la carriera - costellata di Premi Oscar - del regista e sceneggiatore statunitense James Ivory.

Premio Oscar nel 2018 alla Migliore sceneggiatura non originale a 89 anni per il film Chiamami col tuo nome, James Ivory è stato uno degli ospiti d'onore della 17° Festa del Cinema di Roma, dove ha ricevuto il Premio alla carriera.

Tra i suoi film più noti Camera con vista (1985) con 8 nomination all'Oscar, Maurice (1987), interpretato da Hugh Grant con cui si è aggiudicato il Leone d'Argento al Festival di Venezia, Mr. & Mrs. Bridge (1990), con la coppia Paul Newman e Joanne Woodward e il suo capolavoro, Quel che resta del giorno (1993).

Nato a Berkeley (Oregon) nel 1928, Ivory studia architettura e storia dell'arte prima di arrivare al cinema, alla fine degli anni Cinquanta, con alcuni documentari. Autore raffinato e di gusto letterario, ha trasposto sul grande schermo alcuni dei romanzi più belli di grandi autori come Henry James, Edward M. Forster e Kazuo Ishiguro. Nei suoi film esplora lo scontro tra culture, i rapporti sentimentali, la contrapposizione tra America e Vecchio Continente, lo scorrere del tempo.

CALENDARIO DEI FILM

A Room with a View (Camera con vista)
James Ivory, tratto dall’omonimo romanzo di E. M. Forster, UK, 1985, HD, 120’, v.o.sott.it. Int.: Helena Bonham Carter, Maggie Smith.
1907: durante un soggiorno a Firenze l’inglese Lucy si innamora di un eccentrico connazionale. Tornata in Inghilterra la ragazza si scontrerà con la rigida morale vittoriana. Lussuoso adattamento del romanzo di Forster, impreziosito dalle splendide immagini di Firenze. Otto candidature e tre Premi Oscar: migliore sceneggiatura adattata, migliore scenografia e migliori costumi.
Martedì 14 febbraio ore 15.30/Giovedì 2 marzo ore 15.30

Howards End (Casa Howard)
James Ivory, tratto dall’omonimo romanzo di E. M. Forster, UK, 1992, HD, 140’, v.o.sott.it. Int.: Emma Thompson, Anthony Hopkins.
Nell’Inghilterra di inizio Novecento l’incontro tra due famiglie di diverso ceto sociale: gli Schlegel, borghesi e di mentalità aperta, e i Wilcox, altolocati e tradizionalisti. Classico moderno del cinema britannico e uno dei grandi successi della carriera di Ivory. Tre Premi Oscar: migliore attrice protagonista (Emma Thompson), miglior sceneggiatura adattata e migliore scenografia.
Martedì 14 febbraio ore 17.45/Mercoledì 1 marzo ore 17.30

Quella sera dorata
James Ivory, tratto dall’omonimo romanzo di Peter Cameron, USA, 2009, 35mm, 117’. Int.: Omar Metwally, Anthony Hopkins.
Uno studente di origini iraniane si reca in Uruguay per ottenere dagli eredi di un noto scrittore l’autorizzazione per scrivere la sua biografia. Il film è stato presentato al 4. Festival Internazionale del Film di Roma e, ad oggi, segna l’ultima regia per il cinema di James Ivory.
Mercoledì 15 febbraio ore 15.30

The Remains of the Day (Quel che resta del giorno)
James Ivory, tratto dall’omonimo romanzo di Kazuo Ishiguro, UK, 1993, HD, 134’, v.o.sott.it. Int.: Anthony Hopkins, Emma Thompson.
La storia del maggiordomo James Stevens, talmente dedito al proprio lavoro da dimenticare sé stesso e i propri affetti. Otto candidature al Premio Oscar, tra cui come miglior film, regia e agli interpreti principali, e Premio BAFTA come migliore attore per Anthony Hopkins.
Venerdì 17 febbraio ore 17.30

Mr. & Mrs. Bridge
James Ivory, tratto dai romanzi Mrs. Bridge e Mr. Bridge di Evan S. Connell, UK/USA, 1990, HD, 126’, v.o.sott.it. Int.: Paul Newman, Joanne Woodward.
Gli scontri e i diversi punti di vista all’interno di una famiglia americana degli anni Trenta, tra genitori tradizionalisti e figli alla ricerca di una propria identità. Ivory si discosta dalle ambientazioni britanniche e porta sullo schermo un romanzo statunitense, riunendo l’acclamata coppia composta da Paul Newman e Joanne Woodward, quest’ultima candidata all’Oscar come migliore attrice.
Martedì 21 febbraio ore 17.45

Heat and Dust (Calore e polvere)
James Ivory, tratto dall’omonimo romanzo di Ruth Prawer Jhabvala, UK, 1983, HD, 133’, v.o.sott.it. Int.: Greta Scacchi, Julie Christie.
La giornalista della BBC Anne si reca in India sulle tracce della prozia Olivia che, negli anni Venti, era rimasta incinta di un ricco uomo locale. Presentato in concorso al 36. Festival di Cannes, il film ha vinto il Premio BAFTA per la sceneggiatura di Ruth Prawer Jhabvala, autrice anche dell’omonimo romanzo.
Mercoledì 22 febbraio ore 17.45

The Golden Bowl
James Ivory, tratto dall’omonimo romanzo di Henry James, USA/UK/Francia, 2000, 35mm, 130’. Int.: Uma Thurman, Nick Nolte.
I complicati intrecci sentimentali di un nobile italiano impoverito e di un ricco finanziere americano, innamorati della stessa donna. Il film è stato presentato in concorso al 53. Festival di Cannes.
Giovedì 23 febbraio ore 15.30

Maurice
James Ivory, tratto dall’omonimo romanzo di E. M. Forster, UK, 1987, HD, 140’, v.o.sott.it. Int.: James Wilby, Hugh Grant.
Ad inizio Novecento due studenti di Cambridge vivono un travagliato rapporto amoroso a causa della rigida morale dell’epoca. Presentato alla 44. Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, per questo film James Wilby e Hugh Grant hanno ricevuto la Coppa Volpi come migliori attori mentre Ivory è stato insignito del Leone d’argento per la migliore regia.
Venerdì 24 febbraio ore 17.45/Giovedì 2 marzo ore 17.45

La contessa bianca
James Ivory, UK/USA/Cina/Germania, 2006, 35mm, 135’. Int.: Natasha Richardson, Ralph Fiennes.
Nel 1936 a Shanghai si incrociano i destini di un ex-diplomatico americano e di una contessa russa costretta a lavorare come entraineuse in un locale. La sceneggiatura del film è del Premio Nobel Kazuo Ishiguro.
Martedì 28 febbraio ore 17.30

30/01/2023, 16:00